Ti trovi in:

Home » Vivi la città » Da vedere » Chiese » Chiesa di San Donato

Chiesa di San Donato

Attraversando il Ponte degli Alpini si entra, superando un’arcata di marmo del 1531, in Via Angarano. Avanzando a sinistra si incontra uno stretto vicolo sormontato da un piccolo arco. E’ via San Donato, che conduce alla vicina, omonima chiesetta. Edificata sulla destra Brenta nelle immediate vicinanze del Ponte Vecchio risale al 1208. Fu costruita per desiderio di Ezzelino II il Monaco su concessione del Vescovo di Vicenza Uberto II al fine di contrastare il diffondersi dell’eresia catara. La chiesa più tardi venne ampliata e adibita a luogo conventuale francescano. Nell’aprile 1221 e il 4 ottobre 1226 vi sostarono San Francesco d’Assisi e Sant’Antonio da Padova. Nel 1325 i francescani si trasferirono nella Chiesa di Santa Maria, poi di San Francesco, nell’attuale Piazza Garibaldi. Due anni più tardi il convento ospitò le monache benedettine che lo trasformarono in ospedale. Nel ‘400 tornò ai francescani e dalla metà del ‘500 iniziò una lenta decadenza. All’interno si trova la "Madonna con Bambino in trono con San Donato e San Michele Arcangelo" di Francesco Dal Ponte Il Vecchio, padre di Jacopo. Nel 1900 lunghi lavori di ristrutturazione mirarono ad esaltare le figure di San Francesco e di Sant’Antonio, ricreando la cella che, secondo la tradizione, ospitò i due santi. Essa offre ancor oggi al visitatore un momento di raccoglimento spirituale e religioso.

Indirizzo
Via San Donato
Posizione GPS
Orari

Tutti i giorni: 9-12.
Sabato: 9-12, 16.30-19. 

Ingresso

libero.

Pubblicato e aggiornato: domenica, 15 gennaio 2012