Ti trovi in:

Home » Progetti » MOBILITA' » Piano della Mobilità Sostenibile - Piano Generale del Traffico Urbano » Perché un Piano della Mobilità Sostenibile (PMS)

Perché un Piano della Mobilità Sostenibile (PMS)

L’Amministrazione Comunale con questo strumento ha inteso pianificare (cioè programmare, governare) la mobilità (gli spostamenti fatti da persone e merci con qualsiasi mezzo – piedi compresi) affinché la stessa avvenga con bassi costi (incidentalità, inquinamento atmosferico ed acustico, congestione, degrado degli spazi pubblici, consumo di territorio).

Si vuole perseguire la Mobilità Sostenibile, cioè un sistema che, pur consentendo l’esercizio del diritto alla mobilità, sia in grado di contenere le esternalità che pesano sulla società e l’ambiente.

La sostenibilità dichiarata deve essere:

  • ambientale (riduzione inquinamento, riduzione consumi, riduzione spreco di territorio, …)
  • sociale (minor incidentalità, più qualità della vita, minor spreco di tempo, …)
  • economica (uso delle risorse esistenti, interventi a costi ridotti…)

Obiettivo generale del Piano delle Mobilità Sostenibile  vuole essere la “multimodalità” come sistema alternativo alla mobilità di tipo “auto- centrico” che caratterizza gli odierni spostamenti, in modo da ricreare condizioni di migliore vivibilità nei centri abitati, maggior qualità ambientale, miglior fruizione degli spazi pubblici anche da parte delle utenze deboli, maggior fluidità, comfort e sicurezza negli spostamenti. Non solo auto per gli spostamenti quotidiani ma anche piedi, bici (di proprietà o ad uso collettivo, normale o a pedalata assistita, con il carrello ed handybike), trasporto pubblico su gomma e treno. E per Bassano del Grappa, date le dimensioni, soprattutto piedi e bici, mezzi di trasporto sostenibili per eccellenza.

Pubblicato: martedì, 20 marzo 2012 - Ultimo aggiornamento: mercoledì, 04 giugno 2014