Ti trovi in:

Home » Impresa / SUAP » Pagare i tributi » TARSU (in vigore fino al 31/12/2012)

TARSU (in vigore fino al 31/12/2012)

Dal 1° gennaio 2013 la tassa rifiuti è stata sostituita dal Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi (TARES).

Tassa rifiuti

La tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (la T.A.R.S.U.) è dovuta per l'occupazione o la detenzione applicata su locali ed aree scoperte adibiti a qualsiasi uso, ad esclusione delle aree scoperte pertinenziali o accessorie di civili abitazioni, esistenti nel territorio comunale. Viene calcolata sulla base della superficie denunciata.

A fronte della TA.R.S.U. il comune garantisce i servizi di raccolta, trasporto, recupero e smaltimento dei rifiuti. Le tariffe della tassa sono state approvate per l’anno 2011 con delibera di giunta municipale n. 402 del 28 dicembre 2010.

PRESENTAZIONE DENUNCIA AI FINI TARSU DI INIZIO OCCUPAZIONE

Ai fini della presentazione della denuncia TARSU è necessaria la seguente documentazione:

  • Dati anagrafici e codice fiscale denunciante;
  • copia contratto con Etra per servizio acquedotto
  • copia contratto di affitto
  • nominativo precedente inquilino
  • dati catastali completi immobile
  • se trattasi di immobile di nuova costruzione, n. di certificato di agibilità o in alternativa planimetrie degli immobili da cui si rivelino le misure dei singoli locali;
  • Per le ditte in ogni caso, planimetria con suddivisione e destinazione degli spazi interni.

La denuncia può essere fatta di persona direttamente presso il Servizio Tributi in orario di apertura (sottoindicato) o a mezzo lettera o via fax. Non è richiesto un modello specifico.

È necessario che la richiesta sia firmata dal soggetto che occuperà i locali o, in caso di ditta, dal legale rappresentante, allegando copia di un documento di identità in corso di validità.

La denuncia ha effetto dal bimestre solare successivo a quello di presentazione.

È consentita la delega scritta ad altra persona con copia del documento di identità di delegante e delegato.

PRESENTAZIONE DENUNCIA AI FINI TARSU DI FINE OCCUPAZIONE

In caso di cessazione dell’occupazione è obbligatoria la presentazione della denuncia di cessazione ai fini della TARSU. E’ necessaria la preventiva chiusura dell’utenza del Servizio Acquedotto. La denuncia di cessazione si presenta con le stesse modalità sopra indicate, riportando:

  • il nome dell’intestatario e codice fiscale
  • copia di chiusura del contratto con Etra per servizio acquedotto
  • dati catastali completi dell'immobile

Devono essere denunciati anche il decesso del titolare dell'utenza, il trasferimento di residenza o la chiusura dell'attività per la cancellazione della tassa e per un eventuale rimborso

AGEVOLAZIONI

A norma del "Regolamento per l'applicazione della tassa per il servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani" è prevista dall'art. 96 una serie di agevolazioni e riduzioni della tariffa, in particolare per l'occupazione dei locali da parte di una singola persona o per le famiglie che hanno adottato il compostaggio domestico come metodo di smaltimento del rifiuto umido e di quello verde. Per usufruire di tali riduzioni è necessario utilizzare la modulistica appositamente predisposta:

  • riduzione tariffa per abitazioni con unico occupante (decorrenza dall’anno successivo a quello di presentazione dell’istanza)
  • riduzione tariffa per cittadini che versano in condizioni socio−economiche disagiate (decorrenza dall’anno successivo a quello di presentazione dell’istanza, a seguito istruttoria dei servizi sociali)
  • riduzione tariffa per abitazioni ad uso stagionale (decorrenza dall’anno successivo a quello di presentazione dell’istanza)
  • riduzione tariffa per compostaggio domestico del rifiuto umido (decorrenza dal bimestre successivo alla presentazione dell’istanza). NOTA: Si precisa che qualora venga richiesta tale riduzione tariffaria, è necessaria la restituzione del vaso per il conferimento del verde consegnato dalla Società Etra spa che gestisce il servizio di raccolta rifiuti.
  • rinuncia effettuazione compostaggio domestico del rifiuto umido (decorrenza dal bimestre successivo alla presentazione dell’istanza)
  • denuncia di variazione ai fini della non applicazione della riduzione per abitazione con unico occupante (decorrenza dall’anno successivo a quello di presentazione dell’istanza)
  • denuncia di variazione ai fini della non applicazione della riduzione per abitazione ad uso stagionale (decorrenza dall’anno successivo a quello di presentazione dell’istanza)

La richiesta può essere inviata via fax oppure presentata personalmente presso il Servizio Tributi o presso l’Ufficio Protocollo.

Allegati

Richiesta di rateazione accertamenti TARSU - TARES

Richiesta di riduzione tariffa per abitazioni con unico occupante

Richiesta di riduzione tariffa per cittadini che versano in condizioni socio-economiche disagiate

Richiesta di riduzione tariffa per abitazioni ad uso limitato

Richiesta di riduzione tariffa per compostaggio domestico del rifiuto umido

Rinuncia effettuazione compostaggio domestico del rifiuto umido

Denuncia di variazione ai fini della non applicazione della riduzione per abitazione con unico occupante

Denuncia di variazione ai fini della non applicazione della riduzione per abitazione ad uso stagionale

Pubblicato: mercoledì, 09 novembre 2011 - Ultimo aggiornamento: venerdì, 04 novembre 2016