Ti trovi in:

Home » Impresa / SUAP » Pagare i tributi » Imposta di soggiorno

Imposta di soggiorno

Informazioni aggiornate al 20/11/2019 -

NOVITA' PER LE STRUTTURE RICETTIVE : nuove modalità di gestione on line dell'imposta di soggiorno.

A far data dal 01 gennaio 2020 i gestori delle strutture ricettive dovranno adottare la procedura online per assolvere agli adempimenti dell’imposta di soggiorno

Dal 1° agosto 2013 è stata introdotta nel Comune di Bassano del Grappa l'imposta di soggiorno, disciplinata dal Titolo VI  - Imposta di soggiorno inserito nel Regolamento delle entrate tributarie  con delibera di Consiglio comunale n. 49 in data 20/06/2013. 

Dal 1° gennaio 2020  la gestione del tributo avverrà tramite un nuovo software messo a disposizione gratuitamente dall'Amministrazione comunale.  

Che cos’è l’Imposta di soggiorno?

L’imposta è stata istituita dal Comune di Bassano del Grappa, ai sensi dell’articolo 4 del Decreto legislativo 14 febbraio 2011, n. 23,  e il gettito è destinato a finanziare interventi in materia di turismo e promozione della città, ivi compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, nonché interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali, nonché dei relativi servizi pubblici locali.

Presupposto dell’imposta è il pernottamento nelle strutture ricettive ubicate nel territorio del Comune di Bassano del Grappa disciplinate dalle leggi regionali in materia di turismo e agriturismo.

Soggetti passivi dell’imposta sono le persone fisiche non residenti nel Comune di Bassano del Grappa, che pernottano nelle strutture ricettive suddette.

Chi riscuote l’imposta?

Il gestore della struttura ricettiva provvede alla riscossione dell'imposta.

Chi è  esente?

Sono esenti dal pagamento dell’imposta di soggiorno:

  1. i dipendenti delle strutture ricettive alloggiati nelle medesime;
  2. i minori entro il quattordicesimo anno di età;
  3. gli appartenenti delle forze di polizia, statali e locali, nonché del corpo nazionale dei vigili del fuoco che soggiornano per esigenze di servizio;
  4. coloro che alloggiano in strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati da autorità pubbliche conseguenti ad eventi calamitosi o di natura straordinaria e per finalità di soccorso umanitario, adeguatamente documentate;
  5. gli insegnanti accompagnatori di scolaresche, gli autisti di pullman e gli accompagnatori turistici che prestano assistenza a gruppi di almeno 25 partecipanti organizzati dalle agenzie di viaggio e turismo. L'esenzione si applica per ogni autista di pullman e un accompagnatore ogni 25 partecipanti;
  6. le persone disabili la cui condizione di disabilità sia certificata ai sensi della vigenti normativa italiana o di analoga disposizione dei paesi di provenienza per i cittadini stranieri;
  7. coloro che assistono degenti ricoverati presso strutture sanitarie site nel territorio comunale in ragione di un accompagnatore per paziente;
  8. entrambi i genitori accompagnatori di malati;
  9. coloro che praticano terapie riabilitative presso strutture sanitarie site nel territorio comunale.

Per usufruire delle esenzioni è necessaria la presentazione di idonea autocertificazione da presentare al gestore delle struttura ricettiva con esclusione delle esenzioni di cui ai punti 7., 8. e 9. subordinate alla presentazione al gestore della struttura ricettiva di apposita certificazione della struttura sanitaria attestante le generalità del malato o degente e il periodo di riferimento delle prestazioni sanitarie e del ricovero.

Tale documentazione dovrà essere conservata dal gestore e allegata in copia al rendiconto da presentare trimestralmente al Comune.

Il gestore, in sede di rendicontazione, presenta, in allegato alla dichiarazione, un elenco contenente i nominativi e i dati anagrafici dei soggetti interessati e la tipologia di esenzione utilizzata. Il comune potrà effettuare controlli a campione sulla documentazione agli atti della struttura ricettiva.

In alternativa a quanto sopra indicato, per le esenzioni di cui al comma 1 lett. b) (minori entro il 14esimo anno), i gestori delle strutture ricettive possono presentare un elenco degli ospiti di minore età soggiornanti nel trimestre e una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante che le informazioni riportate in tale elenco coincidono con quanto dichiarato alla competente Questura ai sensi del decreto del Ministero dell’Interno 11 dicembre 2000.

Quant’è la misura dell’imposta?

L’imposta di soggiorno è determinata per persona e per giorno di pernottamento, fino ad un massimo di dieci giorni, e può essere articolata in maniera differenziata tra le strutture ricettive in modo da tener conto delle caratteristiche e dei servizi offerti dalle medesime.

Le tariffe dell’imposta per l'anno 2019 sono state variate con delibera di Giunta comunale n. 11 del 15 gennaio 2019  nella seguente misura (per giorno di pernottamento):

  • STRUTTURE ALBERGHIERE: euro 1,00
  • ALTRE STRUTTURE RICETTIVE: euro 1,00

La delibera di Giunta comunale n. 11 del 15 gennaio 2019 diviene efficace il 10 febbraio 2019.

Quali sono gli obblighi dei gestori delle strutture ricettive?

  1. I gestori delle strutture ricettive ubicate nel Comune di Bassano del Grappa sono tenuti ad informare i propri ospiti dell'applicazione, della misura e delle sanzioni dell'imposta di soggiorno, mediante esposizione di idonei avvisi e altri strumenti ritenuti idonei.
  2. Essi hanno l'obbligo di dichiarare al Comune con periodicità trimestrale entro il decimo giorno del mese successivo alla scadenza del trimestre il numero di soggetti passivi che hanno pernottato nella loro struttura, il numero di pernottamenti e il numero e la tipologia di esenzioni applicate nonché l'importo corrispondentemente incassato o non incassato.
  3. Per gli importi non riscossi i gestori sono tenuti alla comunicazione del nominativo e dei dati anagrafici completi del soggetto passivo inadempiente.
  4. La dichiarazione va presentata su modulistica messa a disposizione dal Comune.
  5. Il gestore della struttura deve fornire quietanza di pagamento, indicando obbligatoriamente nella fattura /ricevuta fiscale rilasciata al cliente, l'avvenuto pagamento dell'imposta di soggiorno, riportando la dicitura “imposta di soggiorno assolta giusta deliberazione di C.C. n. 49/2013 per euro__________”;
  6. I gestori delle strutture ricettive sono agenti contabili ai sensi degli articoli 93 e 233 del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267 e, oltre alla resa del conto amministrativo, secondo le modalità di cui al presente regolamento, sono soggetti anche agli obblighi di resa del conto giudiziale e sono assoggettati al giudizio di conto di fronte alla Corte dei conti. Il termine per la presentazione del conto dell’Agente Contabile è il 30 gennaio dell’anno successivo al termine dell’anno solare, o 30 giorni dalla cessazione dell’attività. Il modello da utilizzare è quello previsto dall’allegato 21 al Decreto del Presidente della Repubblica 31 gennaio 1996, n. 194. Per agevolare la compilazione è stato predisposto un prospetto in formato excel scaricabile fra gli allegati della presente pagina.

Come si effettuano i versamenti?

Per l’anno 2019 i gestori delle strutture ricettive effettuano il versamento al Comune di Bassano del Grappa delle somme riscosse a titolo di imposta di soggiorno entro il decimo giorno del mese successivo a ciascun trimestre solare sul conto corrente di Tesoreria Comunale IBAN: IT 50 M 02008 60165 000003497481 intestato al Comune di Bassano del Grappa con la seguente causale: “imposta di soggiorno – trimestre n.___/2019 – nome struttura ricettiva ”;

 

LE NOVITA' DAL 01 GENNAIO 2020

FASE OPERATIVA

A far data dal 01 gennaio 2020 i gestori delle strutture ricettive dovranno adottare la procedura online per assolvere agli adempimenti dell’imposta di soggiorno per l’anno 2020, che avrà come primo obbligo la presentazione della Dichiarazione del 1° trimestre 2020 (entro il 10 aprile 2020).

Il riversamento dell'imposta, a partire dalla scadenza del primo trimestre 2020, e quindi entro il 10 aprile 2020, dovrà essere obbligatoriamente effettuato utilizzando la nuova piattaforma on line attraverso il nodo dei pagamenti MyPay- PagoPA.

 

La gestione 2019 si concluderà con la presentazione, con le modalità già in uso, della Dichiarazione del 4° trimestre 2019 (entro il 10 gennaio 2020) ed il conto dell’Agente contabile (modello 21) entro il 30 gennaio 2020.

 

MODALITA’ DI ACCESSO

Le strutture già attive in città, che hanno presentato dichiarazioni al Comune, sono già state inserite a sistema e potranno accedere direttamente dal link sottostante.

Il legale rappresentante dovrà accedere unicamente con le proprie credenziali SPID. Egli, una volta effettuato l’accesso, potrà anche abilitare ulteriori soggetti all’uso della procedura, assegnando loro nome utente e password generata dal sistema. E’ riservata solo al legale rappresentante la funzionalità di trasmissione delle dichiarazioni e del modello 21-agente contabile, eventualmente predisposte dai suoi collaboratori abilitati.

 

Si potrà accedere collegandosi al seguente indirizzo:

  https://servizi.comune.bassano.vi.it/soggiorno/ .

 

Le nuove strutture ricettive dovranno comunicare i propri dati e quelli del legale rappresentante all’Ufficio Tributi del Comune che provvederà al loro inserimento nell’anagrafica delle strutture. Il legale rappresentante della stessa potrà conseguentemente accedere al software con le proprie credenziali di identità digitale SPID.

 

FASE DI TEST

Fino al 31 dicembre 2019 sarà possibile utilizzare, in via sperimentale, la procedura, utilizzando le modalità sopra descritte. Ciascuna struttura, entrando nella propria posizione, potrà inserire dati, inviare comunicazioni al comune, trasmettere dichiarazioni e testare le funzionalità di gestione dei propri clienti (opzione facoltativa e libera). Tutti i dati inseriti o inviati fino al 31 dicembre 2019 saranno cancellati e non avranno valore ai fini dell’imposta.   

 INFORMAZIONI E QUESITI

Per quesiti di carattere tecnico sul funzionamento del software è attivo il servizio di assistenza telefonica della ditta Hyksos srl (( 0438 499139) dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30÷12.30 e dalle 14.00÷18.00.

Eventuali informazioni di carattere generale sull’imposta potranno essere chieste all’Ufficio Tributi:

-     nei giorni di lunedì, martedì e giovedì dalle ore 9.00÷12.00, previa prenotazione telefonica (( 0424 519700) o collegandosi online al seguente indirizzo:

http://www.comune.bassano.vi.it/Comunicazione/Ultime-Notizie/Modalita-di-accesso-all-Ufficio-Tributi ;

-     telefonando  al 0424 519353 nei giorni di  lunedì, martedì e giovedì dalle ore 12.00 ÷13.00.

Allegati

Delibera di Consiglio Comunale n. 49 del 20 giugno 2013 - Approvazione Titolo VI al regolamento delle entrate, istituzione imposta di soggiorno

AGENTI CONTABILI - FAC SIMILE PER LA PREDISPOSIZIONE DEL CONTO

Modulo per gestori per dichiarazione trimestrale - nuova versione -febbraio 2019

Modulo per gestori per comunicazione importo non riscosso

Modulo per ospiti per autocertificazione esenzione imposta

Delibera di Giunta comunale n. 11 del 15 gennaio 2019 - Modifica delle tariffe 2019 imposta di soggiorno

Modulo per i gestori per dichiarazione sostitutiva esenzioni minori entro 14° anno di età

Modulo per i gestori per predisposizione elenco ospiti esenti

Pubblicato: lunedì, 08 luglio 2013 - Ultimo aggiornamento: mercoledì, 20 novembre 2019