Ti trovi in:

Home » Comunicazione » Notizie » Domenica 18 novembre 2012 il CAI Bassano organizza una conferenza-spettacolo per i suoi 120 anni di fondazione

CAI 120 anni

Domenica 18 novembre 2012 il CAI Bassano organizza una conferenza-spettacolo per i suoi 120 anni di fondazione

“Da dove veniamo, dove siamo, dove andremo” è il titolo della conferenza-spettacolo che si terrà alle ore 17:30 al Teatro Remondini.

Per l’occasione il “Canzoniere Letterario” laboratorio culturale di musica e parole, ha accettato l’invito a confrontarsi con testi di diversa provenienza, letteraria, musicale, popolare e con il supporto del direttivo dell’associazione ha elaborato un lavoro inedito.

 L’appuntamento segnerà in grande stile la chiusura ufficiale dei festeggiamenti dei 120 anni dalla fondazione. Il 12 novembre 1892, infatti, un gruppo di 43 bassanesi si riunì in una prima assemblea, divenuta storica, per fondare il Club Alpino Bassanese, quella che sarà la prima associazione sportiva del comprensorio. “Lo scopo è non di tentare pericolose salite o di raggiungere vertigini altezze, ma di fare conoscere ed apprezzare le bellezze dei nostri monti, e più specialmente di quelli della Provincia, facendoli conoscere sotto l’aspetto materiale, scientifico e artistico”: questo è l’ ”Articolo 1” dello statuto come riportato dalla stampa di allora facendo così nascere un’associazione che negli anni successivi giocherà un ruolo rilevante nella storia politica e culturale della nostra città.

Questa associazione si innestava in una precedente tradizione naturalistica che in Bassano aveva avuto, tra gli altri due personaggi, di fama e levatura internazionale quali il Brocchi ed il Parolini; oltre ad avviare una attività alpinistica di tutto rispetto, contribuì anche alla divulgazione di svariati temi che vanno dalla botanica alla geologia, dalla cosmologia alla storia dell’alpinismo. Superate dolorosamente le due guerre, l’associazione fonda la Scuola di Alpinismo che nel tempo raggiunge livelli così alti da essere considerata per qualità come una delle primissime Scuole italiane. Inoltre, oltre all’escursionismo classico, all’interno dell’associazione nascono delle specializzazioni come il Gruppo Speleo Geo, il Gruppo Naturalistico, il Gruppo Giovanile ed il Gruppo Senior che attualmente,  assieme alla Sottosezione Canal di Brenta, porta ad un organico di quasi 1.700 soci. E questa è ormai cronaca dei nostri giorni. Annualmente vengono organizzati svariati corsi sia di avviamento che di specializzazione alle varie discipline alpine.

Domenica 18 novembre, dunque, la sezione bassanese del Club Alpino Italiano, per voce del Canzoniere Letterario, con letture, aneddoti, immagini e canti, narrerà dei suoi ricordi, del suo presente e dei suoi progetti futuri.
La manifestazione, con ingresso libero, è patrocinata dal Comune di Bassano del Grappa.

Pubblicato e aggiornato: martedì, 13 novembre 2012