Ti trovi in:

Home » Comunicazione » Notizie » Auguri di Natale del Sindaco Riccardo Poletto

Immagine decorativa

Auguri di Natale del Sindaco Riccardo Poletto

Carissimi concittadini,
il Natale e l’inizio di un nuovo anno sono sempre un prezioso momento per rallentare i ritmi delle nostre giornate e dedicare un po’ più di attenzione alle nostre famiglie, agli amici, a tutte quelle persone che talvolta trascuriamo contando sulla comprensione e l’affetto di chi ci sta vicino.

E’ anche un momento per tracciare qualche bilancio: ci sono alcuni temi aperti in città molto importanti, direi fondamentali per lo sviluppo futuro non solo di Bassano, ma per l’intero territorio e vivace è il dibattito che sollevano.

E’ un segnale positivo: la nostra città è viva e attiva, può vantare passioni e attenzioni e questo è uno stimolo fondamentale, oltre che un aiuto, per noi amministratori.

Sono orgoglioso, ad esempio, di sottolineare come il lavoro serio, costante, tenace di molte persone ha portato a raggiungere un traguardo che si sarebbe potuto definire arduo solo nello scorso dicembre, quello di giungere, in poco più di un anno, ad essere pronti per l’apertura del cantiere per il consolidamento e il restauro del Ponte degli Alpini.

Sottolineo questa esperienza, tra le tante vissute in quest’anno da Sindaco, perché contiene in sé i simboli del nostro essere bassanesi: rispetto della storia, attenzione alla tutela dei nostri valori, capacità di unire le forze davanti ad un obiettivo che ci convince, capacità di critica (anche!) e di ascolto, apertura alle innovazioni frutto del nostro tempo, desiderio di preservare ciò che unisce e anche, permettetemelo, sano orgoglio di fare le cose per bene.

Potrei continuare a lungo e vi invito a riflettere su queste nostre qualità “bassanesi”, perché sono caratteristiche che applichiamo in molti campi della vita quotidiana, come il sociale, lo sport, la scuola, il nostro lavoro. Ed è importante che continuiamo a farlo perché in queste ultime settimane, a partire dai tragici fatti di Parigi, è aumentata la paura di muoversi e di frequentare ambienti molto popolati, luoghi dove si condividono le esperienze e la vita. Credo sia invece importante che ognuno di noi prosegua la sua strada con la massima serenità e naturalezza, per piegare con l’impegno e l’esempio la volontà di chi vuole cambiare le nostre vite con la violenza.

Un paio di mesi fa, per esigenze sceniche legate alle riprese della serie TV che la RAI ha scelto di ambientare a Bassano, dalle finestre del mio ufficio in Municipio ho avuto sotto gli occhi, per alcuni giorni, un albero di Natale: un simbolo della natività in un periodo non natalizio.
Curiosa situazione, che mi ha permesso di pormi una domanda. Ve la giro perché credo che possa far riflettere ognuno di noi: in una città, in una comunità come la nostra, quand’è veramente Natale?

Buon Natale a tutti!

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 23 dicembre 2015