Ti trovi in:

Home » Comunicazione » Informazioni » Obbligo di esposizione dei prezzi nelle vetrine per unità di misura

Obbligo di esposizione dei prezzi nelle vetrine per unità di misura

Il d.lgs 31 marzo 1998, n. 114 prevede l’obbligo di indicare, in modo chiaro e ben leggibile, i prezzi di tutte le merci esposte al pubblico per la vendita al dettaglio sia sulle aree private che sulle aree pubbliche. Questo obbligo è posto a garanzia del consumatore che, attraverso la pubblicità dei prezzi, è in grado di raffrontare le varie politiche di vendita dei singoli operatori commerciali, al fine di effettuare gli acquisti laddove essi risultino più convenienti e, nel contempo, contribuisce ad incrementare la gara di concorrenza nei prezzi dei rivenditori.

L’indicazione del prezzo delle merci, esposte per la vendita al dettaglio, è attualmente oggetto dell’art. 14 del d.lgs. n. 114/98. Questo articolo indica le modalità con cui esporre i prezzi e, al comma 4, precisa che sono fatte salve le disposizioni vigenti che impongono l’obbligo dell’indicazione del prezzo di vendita al dettaglio per unità di misura.
Decreto legislativo n.114/98 - Art. 14. Pubblicita' dei prezzi
1. I prodotti esposti per la vendita al dettaglio nelle vetrine esterne o all'ingresso del locale e nelle immediate adiacenze dell'esercizio o su aree pubbliche o sui banchi di vendita, ovunque collocati, debbono indicare, in modo chiaro e ben leggibile, il prezzo di vendita al pubblico, mediante l'uso di un cartello o con altre modalita' idonee allo scopo.
2. Quando siano esposti insieme prodotti identici dello stesso valore e' sufficiente l'uso di un unico cartello. Negli esercizi di vendita e nei reparti di tali esercizi organizzati con il sistema di vendita del libero servizio l'obbligo dell'indicazione del prezzo deve essere osservato in ogni caso per tutte le merci comunque esposte al pubblico.
3. I prodotti sui quali il prezzo di vendita al dettaglio si trovi gia' impresso in maniera chiara e con caratteri ben leggibili, in modo che risulti facilmente visibile al pubblico, sono esclusi dall'applicazione del comma 2.
4. Restano salve le disposizioni vigenti circa l'obbligo dell'indicazione del prezzo di vendita al dettaglio per unita' di misura.
L’omessa indicazione dei prezzi comporta una sanzione pari ad Euro 1.032,00.

Pubblicato e aggiornato: venerdì, 29 novembre 2013