Ti trovi in:

Home » Comunicazione » Informazioni » Obbligo della vaccinazione antirabbica

Obbligo della vaccinazione antirabbica

Dopo aver fatto la sua comparsa nella regione Friuli Venezia Giulia nell’ottobre 2008, l’epidemia di rabbia silvestre si è estesa anche alla regione Veneto e dal 2008 a oggi sono stati diagnosticati 287 casi di rabbia in animali, di cui 58 in Friuli

Venezia Giulia, 216 in Veneto, 8 nella Provincia autonoma di Trento e 5 nella Provincia autonoma di Bolzano.

Per l’anno 2012 la Regione veneto ha pubblicato una nuova ordinanza che contiene le misure per prevenirne la diffusione, tra le quali l'obbligo di vaccinazione anche per tutti i cani residenti nei comuni di competenza dell’ULSS n. 3.

La vaccinazione è obbligatoria per tutti i cani di età superiore a tre mesi ed è consigliata anche per gatti e furetti; è inoltre vietato toccare animali sospetti, vivi o morti, in particolare le volpi ed è obbligatorio tenere al guinzaglio i cani circolanti.

La vaccinazione, a totale carico del proprietario del cane o di altri animali, potrà essere effettuata presso gli ambulatori dei veterinari liberi profesisonisti.

I cittadini che non sottopongono i propri cani alla vaccinazione antirabbica obbligatoria precontagio sono punibili con la sanzione amministrativa che va da 1.550 a 9.300 euro.

Per ulteriori informazioni generali è possibile contattare l’URP, in via Matteotti, 35, telefono 0424 519555, e-mail: urp@comune.bassano.vi.it , aperto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12.15, giovedì anche dalle 16 alle ore 18.30.

Pubblicato e aggiornato: venerdì, 13 aprile 2012