Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Venerdì mattina 18 novembre 2016 la cerimonia di scoprimento della nuova targa di via Brigata Basilicata

Venerdì mattina 18 novembre 2016 la cerimonia di scoprimento della nuova targa di via Brigata Basilicata

Venerdì mattina, 18 novembre 2016, è in programma una breve cerimonia in occasione del rifacimento della targa di via Brigata Basilicata, posta all’angolo con via Passalacqua.

La cerimonia, promossa dall’Amministrazione comunale su iniziativa dell’Associazione Italiana Fanti, inizierà alle ore 11.30, alla presenza di numerose autorità e la cittadinanza è invitata a partecipare.

Madrina dell’evento sarà la N.D. Alba Durastanti Campanella, vedova del primo Comandante del ricostituito 91° fanteria.

 

La Brigata “Basilicata”, articolata su 91° e 92° reggimento di fanteria, venne costituita in Napoli il 1° novembre del 1884, ereditando il nome dell’omonima Unità formata il 2 settembre 1860 dai volontari lucani, già inquadrati nella Brigata “Cacciatori Lucani”, e sciolta l’11 novembre dello stesso anno dopo aver partecipato alla battaglia del Volturno e alla presa di Napoli; la continuità ideale è sottolineata dalla consegna della Bandiera da parte delle Dame di Potenza il 14 marzo del 1885.

La Brigata combatté valorosamente sul monte Cavallino, sul Monte Rothek, sul Monte Sief, sul Col di Lana, sulla Croda dell'Ancona. Dopo Caporetto combatté a Pederobba, sul Monte Tomba e sul Monfenera, quindi sul Grappa e sul Monte Asolone, a Col Fenilon, Col del Miglio, Col Caprile e, nella battaglia finale, in Val Cismon. Per le brillanti prove di valore e di disciplina offerte in duri combattimenti e per la strenua resistenza contro ripetuti attacchi sferrati con forze superiori e sostenuti a prezzo di gravissime perdite sul Monfenera ed a Pederobba nel novembre 1917 e sul Grappa nella battaglia del giugno 1918, i reggimenti furono decorati con la Medaglia d'Argento al Valor Militare.

A significare l’indissolubile legame fra la Brigata e il Monte Grappa ricordiamo che la partitura della “Canzone del Grappa” fu composta dal Capitano Antonio Meneghetti, del 92° reggimento fanteria. Egli, su sollecitazione del generale Emilio De Bono, Comandante del IX Corpo D'Armata, scrisse la musica della Canzone del Grappa in mezz'ora esatta il 5 agosto 1918 presso Villa Dolfin di Rosà e lo stesso De Bono scrisse il testo del brano. La mattina del 24 agosto 1918, sul grande prato davanti a Villa Dolfin, alla presenza del Re d'Italia Vittorio Emanuele III e delle autorità militari, l'inno fu eseguito per la prima volta.

Pubblicato e aggiornato: giovedì, 17 novembre 2016