Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Venerdì Storia - Incontro del 23 aprile 2021 - Alfredo Pizzoni bersagliere, partigiano, banchiere

Venerdì Storia - Incontro del 23 aprile 2021 - Alfredo Pizzoni bersagliere, partigiano, banchiere

Giunge a conclusione “Venerdì: storia. Incontri sul filo della memoria”, la rassegna di incontri dedicati agli eventi che hanno segnato la nostra storia, promossa dalla Biblioteca Civica di Bassano del Grappa in collaborazione con le associazioni A.N.P.I., A.V.L., 26 Settembre e l’ISTREVI Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea della Provincia di Vicenza “Ettore Gallo”.

Venerdì 23 aprile ore 17.30 in diretta zoom e sulla pagina Facebook della Biblioteca, si potrà seguire un incontro dedicato ad “Alfredo Pizzoni bersagliere, partigiano, banchiere”, uomo politico e militare che presiedette il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia (CLNAI) dalla sua costituzione fino alla fine della guerra di liberazione.

Pizzoni fu figura tra le più eminenti dell’antifascismo italiano e della Resistenza: dopo il 25 luglio 1943 fu tra coloro che parteciparono a Milano alle riunioni di quel "Comitato delle opposizioni" che sarebbe diventato in seguito CLN di Milano e poi Comitato di Liberazione Nazionale dell'Alta Italia. Pizzoni non era iscritto a nessuno dei partiti del CLN e, proprio per questo, fu ritenuto la persona più idonea a mantenere l'equilibrio interno del Comitato, di cui, dal settembre 1943 e per tutto il periodo della lotta clandestina, fu il Presidente.

Un ruolo di grande rilievo nella Resistenza, Alfredo Pizzoni (che si chiamò, via via, "Alfredo", "Biancardi", "Melino", "Paolo Felici", "Pietro Longhi"), lo ebbe grazie alla sua esperienza professionale e alle sue conoscenze internazionali, che gli permisero di concludere importanti operazioni con gli Alleati. Dopo la Liberazione, Pizzoni continuò fino al giugno 1945 la sua attività all'interno del CLNAI, presiedendone la Commissione finanziaria. Partecipò quindi alla Costituente e poi, tornato all'attività bancaria, assunse la presidenza del Credito Italiano.

Nel 1946, Pizzoni, unico italiano, fu insignito della "Medal of Freedom", la più alta onorificenza concessa dal Congresso degli Stati Uniti.

A parlare di lui, a ridosso della Festa della Liberazione, saranno Andrea Saba dell’Istituto "Ferruccio Parri" per la Storia della Resistenza di Milano e il figlio Pietro Pizzoni. Modera lo storico Paolo Pozzato. L’incontro è dedicato alla memoria di Vittorio Andolfato.

La conferenza potrà essere seguita su zoom al link https://bit.ly/3mXKS6x  e sulla pagina Facebook della biblioteca. La registrazione dell’incontro, come tutti gli altri della rassegna, sarà disponibile nel canale Youtube della biblioteca.

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 21 aprile 2021