Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Venerdì Storia - 24 ottobre 2014: I profughi veneti dopo Caporetto (1917-1918)

Venerdì Storia - 24 ottobre 2014: I profughi veneti dopo Caporetto (1917-1918)

Si intitola “I profughi veneti dopo Caporetto (1917-1918)” l’incontro che Daniele Ceschin terrà venerdì 24 ottobre alle ore 17.30 in Sala Chilesotti (Museo Civico) nell’ambito della rassegna “Venerdì: storia. Percorsi sul filo della memoria”, ciclo di incontri dedicati ad alcuni degli eventi che hanno segnato la nostra storia, promosso dalla Biblioteca Civica di Bassano del Grappa in collaborazione con le associazioni A.N.P.I., A.V.L. e 26 Settembre.

Daniele Ceschin, uno dei massimi esperti del tema a livello nazionale sul quale ha scritto testi fondamentali, parlerà dell’esperienza dei civili durante la Grande Guerra. Furono circa 600 mila i profughi determinati dalla disfatta di Caporetto dell’ottobre del 1917: un fenomeno che fu volutamente oscurato dal governo sin dal 1915 e le vicende del profugato di massa del 1917 furono sovrastate dal dibattito sulla disfatta militare. In quanto simbolo della sconfitta nazionale, la memoria della profuganza divenne una memoria “minore”, scomoda, coltivata solamente a livello locale dal momento che il regime fascista costruì il “mito” della guerra sulla “vittoria” e sulla celebrazione delle virtù guerriere dell’esercito. Questo silenzio “pubblico” si è tramutato anche in un lungo silenzio “storiografico”.

Su questi temi, e sul “peso” diverso che la profuganza ebbe sulle diverse categorie sociali, donne e bambini, classi popolari e borghesi, parlerà nell’incontro bassanese il professor Daniele Ceschin, proseguendo quell’indagine a trecentosessanta gradi che la Biblioteca Civica sta portando avanti in occasione del Centenario della Grande Guerra

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 22 ottobre 2014