Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Venerdì 1 agosto: Museo di notte

Venerdì 1 agosto: Museo di notte

In chiusura del ciclo di serate di luglio - “Bassano sotto le stelle” con il suo ricchissimo calendario e di “Bassano legge” con la sua notte di parole ed incontri letterari - venerdì 1 agosto 2014 offrirà una nuova opportunità estiva di vivere il Museo civico in orario serale.

I risultati finora ottenuti sono stati di grande soddisfazione: 700 ingressi sono stati registrati complessivamente (nonostante i dispetti Giove pluvio!); per l’esattezza 701 persone hanno accettato l’invito a visitare le collezioni museali e le mostre temporanee in un orario dedicato a tutti coloro che non trovano tempo nei consueti orari di visita.

Venerdì 1 agosto dunque dalle ore 20:00 fino alle 23:30 (ultima entrata ore 23:00) assieme all’ingresso gratuito sarà proposta l’opportunità di una visita guidata ad un costo contenuto (€ 4,00) che questa volta seguirà un percorso fra le collezioni permanenti: da Guariento a Canova, capolavori in pinacoteca. L’avvio dell’itinerario è previsto in 2 turni, alle ore 21:00 e alle 22:00, ma se ne raccomanda la prenotazione 0424 519901 info@museibassano.it

In pinacoteca ancora per poche settimane «Michelangelo. Capolavori grafici» con 18 eccezionali disegni sfuggiti alla distruzione, destino che Michelangelo stesso assegnava alle sue opere che non considerava assolute e definitive. Fra queste opere la “Cleopatra”, immaginata in uno straordinario foglio (1535 circa) che al dritto presenta la regina d'Egitto in tutto il suo fascino, mentre sul verso ogni nobile compostezza lascia spazio ad una sconfinata angoscia.

Nei nuovi spazi recentemente aperti al pubblico, in significativa concomitanza con la riapertura del Museo civico bassanese, la mostra “Paesaggio urbano nella mappa dei Bassano” che offre rara occasione per ammirare una delle più belle mappe del Cinquecento italiano: la mappa di Bassano uscita dalla bottega dei Dal Ponte (1583 – 1610). Il pregevole documento induce all'analisi dell’immagine urbana di Bassano dal Cinquecento fino all’Ottocento grazie ad una serie di documenti usciti dall’Archivio. In mostra sono raccontati i risultati delle indagini scientifiche, eseguite recentemente dalla Soprintendenza per i Beni Artistici di Verona, per una lettura mai condotta prima a luce infrarossa ed ultravioletta.

Per chi volesse tenere in modo permanente con sé immagini, spunti e contenuti di quanto ammirato in mostra entrambe le mostre sono corredate dai relativi cataloghi.

L’opportunità degli ingressi gratuiti in orario serale sarà riproposta anche nel primo e nell’ultimo venerdì di agosto.

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 30 luglio 2014