Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Stazione ferroviaria e linee ferroviarie - I Sindaci del comprensorio protestano con RFI e chiedono urgenti miglioramenti

Stazione ferroviaria e linee ferroviarie - I Sindaci del comprensorio protestano con RFI e chiedono urgenti miglioramenti

Il Sindaco di Bassano del Grappa Riccardo Poletto e altri 31 Sindaci di un esteso territorio che va dall’Altopiano a Pozzoleone, hanno sottoscritto e inviato una lettera al responsabile della manuntenzione e al capo reparto operativo pulizia e decoro della rete Ferroviaria Italiana lamentando l’insostenibile situazione della stazione ferroviaria di Bassano, frequentata quotidianamente da centinaia di persone, in merito all’assenza di pensiline e di un ascensore che permetta alle persone con disabilità di essere autonome nell’accesso ai treni.

“L’infrastruttura versa in una condizione di evidente criticità - hanno scritto - Da sempre munita di pensiline atte alla copertura dalle intemperie per i diversi binari, con l’ultima azione di “sistemazione” invece di essere stata migliorata è stata addirittura privata di queste pensiline: oggi solo la piattaforma del binario 1, quello immediatamente prospiciente all’edificio della stazione, ne è munita. Allo stesso modo, dopo aver giustamente impedito e vietato l’attraversamento dei binari, è stato realizzato il sottopasso che però è privo di ascensore e rende quindi impossibile, per questa via, l’accesso ai binari delle persone disabili o anche solo, stante la ripidità delle scale presenti, a persone a ridotta mobilità o con passeggere difficoltà deambulatorie. Oggi un cittadino/utente che si trova in una di queste condizioni è costretto a prenotare con un giorno di anticipo almeno l’accompagnamento da parte del personale di Trenitalia per poter accedere ai treni”.

Cura e pulizia non adeguate, servizi igienici in condizioni precarie, obliteratrici insufficienti o addirittura assenti all’accesso est della stazione, mancanza di un deposito bagagli trasformano la stazione cittadina più in un luogo vicino al degrado che in un pregevole biglietto da visita per i turisti che giungono in città scegliendo il treno.

“Nei nostri incontri con la Regione e con i rappresentanti Trenitalia che si occupano delle linee ferroviarie abbiamo segnalato in più occasioni gli innumerevoli disagi cui sono sottoposti i pendolari lungo le linee per Padova, Venezia e Trento – sottolinea Riccardo Poletto – e torniamo a farlo con forza. Mi sono anche reso disponibile a valutare insieme la questione della videosorveglianza nonché della sicurezza all’interno della stazione e nelle aree parcheggio per garantire la tranquillità dei cittadini di tutto il circondario bassanese”.

Pubblicato e aggiornato: venerdì, 06 marzo 2015