Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Sfiorando il muro - Cercando mio padre, vittima delle Brigate rosse nella memoria divisa degli anni Settanta - A Bassano un incontro con la giornali...

Sfiorando il muro - Cercando mio padre, vittima delle Brigate rosse nella memoria divisa degli anni Settanta - A Bassano un incontro con la giornali...

“Sfiorando il muro. Cercando mio padre, vittima delle Brigate rosse nella memoria divisa degli anni Settanta” è il titolo dell’incontro organizzato dall’International Inner Wheel con il patrocinio dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Bassano sabato mattina 22 marzo, a partire dalle ore 10.30, alla sala Da Ponte del Centro Giovanile.

Una mattinata rivolta agli studenti delle scuole superiori, ma aperta al pubblico, per riflettere sugli anni Settanta assieme a Silvia Giralucci, figlia di Graziano Giralucci, ucciso assieme a Giuseppe Mazzola dalle Brigate Rosse il 17 giugno del 1974 a Padova.

“L’idea di organizzare questo incontro nasce dalla volontà di avvicinare i nostri studenti, ma in generale tutti i cittadini interessati, alla conoscenza di un periodo storico che ha segnato profondamente la storia del nostro Paese – spiega l’assessore Annalisa Toniolo – Farlo assieme ad una donna chiamata a compiere un viaggio alla ricerca dello spirito di un decennio ci offre l’occasione di cercare possibili risposte a molte domande rimaste a lungo nel silenzio”.

Silvia Giralucci, giornalista, scrittrice e regista, laureata in Lettere con Antonia Arslan, ha lavorato per il sito italiano della CNN, per il Mattino di Padova, per l’Ansa e per Il Sole 24 Ore.

Il suo primo libro, “L'inferno sono gli altri”, edito dalla Mondadori,è un viaggio personale alla ricerca del padre nella memoria divisa degli anni Settanta. Lo stesso argomento è anche il tema del suo primo film, “Sfiorando il muro” (Doclab 2012) di cui è autrice e co-regista. Il film documentario è stato selezionato, fuori concorso, alla 69ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

È presidente dell'associazione "Casa della memoria del Veneto", e lavora come volontaria alla redazione di "Ristretti orizzonti", la rivista della casa di reclusione Due Palazzi di Padova.

Il 9 maggio del 2012 ha condotto al Quirinale la Giornata della Memoria delle vittime del terrorismo e delle stragi. Il 9 maggio 2013 è stata insignita dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano dell'onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica italiana.

All’incontro di sabato mattina interverranno, con lei, l’assessore Annalisa Toniolo e la presidente dell’Inner Wheel Seven Cimatti Cremona. Modera l’incontro il giornalista Bruno Cera.

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 19 marzo 2014