Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Polizia locale: la maggiore presenza in città nelle sere dei week end produce ottimi risultati

Polizia locale: la maggiore presenza in città nelle sere dei week end produce ottimi risultati

50 soggetti identificati, 37 autovetture controllate, 10 sanzioni per sosta vietata, 12 esercizi pubblici controllati: è il bilancio del servizio di sabato notte del Comando di Polizia locale, che ha anche accertato tre episodi di guida in stato di ubriachezza.

Il primo, in via Monte Grappa, ha avuto come protagonista un neo patentato, mentre il secondo, in via Gramsci, ha riguardato un 50enne residente in città.

Gli agenti hanno quindi notato, in viale delle fosse, un veicolo Volvo che proseguiva in direzione di viale Venezia incurante del semaforo a luce rossa. Dopo un breve inseguimento è stato fermato il conducente del mezzo, un 45enne di Cittadella, che sottoposto a prova mediante l'impiego di Etilometro risultava con valori di tre volte superiori al limite consentito .

La patente gli è stata ritirata ed il mezzo sottoposto a sequestro.

Gli agenti sono intervenuti intorno alle 2.30 anche in piazza Garibaldi per calmare il chiasso di un gruppo di giovani che a tarda notte disturbava i residenti; non sono state elevate sanzioni, ma rilevate le identità dei ragazzi.

“Col turno di polizia esteso fino alle 3 d notte il venerdì ed il sabato, unito al Patto civico si iniziano a produrre ottimi risultati – commenta l’Assessore Angelo Vernillo – Sono molto soddisfatto della collaborazione che si è instaurata tra le varie realtà, dell’operato degli agenti della Polizia locale e del nostro Comandante. Non solo in senso di sanzioni ma anche e soprattutto di prevenzione e sicurezza”.

Già da qualche giorno sono stati anche intensificati i controlli relativi al corretto conferimento dei rifiuti in centro storico da parte dei residenti, con risultati sorprendenti dal punto di vista delle scorrette abitudini da parte delle persone sanzionate.

Sette le violazioni riscontrate nella prima mattinata e nove nella seconda dagli agenti in borghese, i quali hanno appurato che nella maggioranza dei casi non si trattava di persone non informate, ma di azioni coscienti, con residenti di una via intenti a depositare i loro rifiuti in un’alta via o sotto un altro civico.

“Stiamo riflettendo molto su quanto sta accadendo in questo ambito – spiega l’assessore Vernillo – perché abbiamo analizzato tutti i verbali e non emerge una mancanza di informazioni. Quando gli agenti sono usciti in divisa hanno appurato che alla loro vista le persone non depositavano il sacchetto dei rifiuti che avevano in mano accanto ai cassonetti, ma proseguivano facendo finta di niente. Situazione ben diversa si è verificata con gli agenti in borghese.  Serve un passo in avanti da parte di tutti, di civiltà e rispetto per gli altri”.

Pubblicato e aggiornato: lunedì, 29 giugno 2015