Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Pianoforti decorati: originale ed apprezzata iniziativa in centro storico a Bassano

Pianoforti decorati: originale ed apprezzata iniziativa in centro storico a Bassano

In questi giorni il centro storico di Bassano può vantare una colonna sonora davvero originale: le note dei pianoforti suonati da musicisti di ogni età e provenienza, messi a disposizione liberamente nell’ambito del progetto “Pianoforti decorati”, patrocinato dal Comune di Bassano del Grappa e ideata e organizzata dal maestro Luigi Ferro.

L’iniziativa è stata realizzata nelle scuole del territorio avvalendosi anche della consulenza degli esperti Silvana Telatin, Maurizio Vento, che hanno illustrato la meccanica, il funzionamento e i molti segreti del pianoforte agli alunni aderenti al progetto, che hanno poi decorato alcuni pianoforti a scuola.

Ora il progetto si è spostato dalle scuole alle piazze e vie del centro storico.

I pianoforti dislocati sono stati decorati dagli alunni dell’Istituto A. Graziani, dai corsisti di Art Emotions For Soul, da Fall Drop Design, dagli Scout, dal Maestro decoratore Paolo Bellò, dalle fotografie artistiche di Alchimie Visive (Silvia Ferrero), dall’artista Mario Castellese.

Sono posizionati in queste vie e piazze:

1)    piazza Libertà all’altezza del civico 9, sotto i portici

2)    piazza Libertà, angolo piazzotto Monte Vecchio

3)    piazzotto Montevecchio

4)    via Angarano civico 36

5)    via Matteotti, accanto all’ingresso del Municipio

6)    galleria di Largo Corona d’Italia

Il progetto proseguirà a Marostica sabato 11 giugno, con altri pianoforti che verranno colorati e decorati in Piazza degli Scacchi, per poi essere dislocati nel centro storico della città.

A Bassano i pianoforti resteranno in centro fino al 27 giugno 2016.

Nell’ambito di questo periodo verrà anche realizzata la IV edizione della Maratona pianistica, che si svolgerà il 18 giugno a Marostica, il 26 giugno a Bassano e il 3 luglio ad Asolo, sempre dalle ore 10.00 alle 23.00.

Per ulteriori approfondimenti  www.luigiferro.it

Pubblicato e aggiornato: venerdì, 10 giugno 2016