Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » OperaLab - Dal 1 al 7 maggio 2022 una settimana di eventi in omaggio al celebre baritono bassanese Tito Gobbi

OperaLab - Dal 1 al 7 maggio 2022 una settimana di eventi in omaggio al celebre baritono bassanese Tito Gobbi

Dal 1 al 7 maggio la Città di Bassano risuona di musica e accoglie il mondo della lirica con eventi, convegni, giovani cantanti e grandi Maestri da tutto il mondo. E’ il progetto OperaLab promosso congiuntamente dalla Fondazione Tito e Tilde Gobbi e il Comune di Bassano del Grappa in collaborazione con il Comitato Nazionale per l’apprendimento pratico della Musica del Ministero dell’Istruzione, che intende valorizzare il lascito artistico di Tito Gobbi, raccoglierne la testimonianza e dare seguito all’esperienza della Scuola dell’Opera Italiana che l’artista bassanese
aveva fondato nella sua città natale.
Un progetto presentato alla città lo scorso febbraio, insieme all’Amministrazione Comunale, quando rappresentanti delle Scuole, delle Associazioni e delle categorie economiche sono intervenuti per condividere fin dall’inizio ciò che sarebbe accaduto nella prima settimana di maggio.

Un’occasione stimolante che prevede l’arrivo in città di giovani artisti, affermati maestri, artisti ed operatori del
mondo della Lirica.

Masterclass
Tra le sedi del progetto è Palazzo Sturm dove, tutti i giorni, dal 1 al 6 Maggio, si terrà la masterclass di perfezionamento musicale, vocale, scenico incentrato sull’opera Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart. Alla master class, offerta gratuitamente, saranno ammessi otto giovani cantanti selezionati tramite audizioni, che avranno l’opportunità di affinare i propri talenti con la guida del Maestro Luca Canonici, affiancato dal Maestro Gioele Muglialdo.
E per il pubblico, che potrà assistere, sarà l’occasione per scoprirne dall’interno lo svolgimento e per riconoscere la complessità e l’impegno che richiede l’affinamento del percorso di un giovane artista lirico. Tra gli ospiti silenziosi di questa esperienza di back stage (si può assistere tramite prenotazione al numero 0424 519819), saranno anche gli studenti delle scuole bassanesi, in particolare della Scuola media Vittorelli con cui è stato programmato un calendario di partecipazione alle sessioni di lavoro.

Concerto di Gala e Premio Tito Gobbi alla Carriera
Momento clou del progetto è il Concerto di Gala – alle 21.00 del 6 maggio al Teatro Da Ponte, che vedrà sul palco le giovani promesse della lirica, già partecipanti alla masterclass, in una selezione di arie e scene del Don Giovanni di Mozart. A coronare la serata di gala, sarà il conferimento del Premio Tito Gobbi alla Carriera ad una artista  internazionalmente acclamata come Regina del Bel Canto: il soprano Raina Kabaivanska. Originaria della Bulgaria, perfezionatasi nel canto in Italia dove risiede dal 1960, è stata protagonista di una prestigiosa carriera che l’ha portata per oltre 55 anni nei maggiori teatri del mondo. Dopo aver calcato le scene fino all’inizio del XXI secolo si è dedicata all’insegnamento. Nella sua lunga carriera ha cantato con Tito Gobbi in memorabili produzioni di
Otello (Covent Garden, Chicago Lyric), Falstaff (Chicago Lyric) e Tosca (Torre del Lago).
Il concerto è ad entrata libera con prenotazione obbligatoria e ritiro del tagliando presso l’ufficio IAT di Piazza Garibaldi dal 27 aprile.

Flash mob
Un altro momento di coinvolgimento della città, è previsto per il 5 maggio quando, a sorpresa nei luoghi più affollati della città, i cittadini saranno coinvolti in un flash mob sulle note del Don Giovanni di Mozart.

Convegno di studi 

Spazio anche all’approfondimento e alla formazione il 7 maggio, dalle 10.30 nella Sala Chilesotti del Museo Civico, per il Convegno di studi sui molteplici requisiti necessari per intraprendere una carriera nel mondo attuale della lirica, con l’opportunità per i giovani esordienti e per il pubblico, di incontrare e confrontarsi con grandi stelle della lirica, prestigiosi sovrintendenti, direttori artistici e docenti di primario livello.
Hanno confermato la presenza Raina Kabaivanska docente del Conservatorio di Modena e della Nuova Università Bulgara a Sofia, Giovanna Lomazzi Vice Presidente del Teatro sociale di Como e di AsLiCo Eleonora Pacetti direttrice del Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma, Vincenzo De Vivo direttore artistico dell’Accademia di Osimo e del Teatro delle Muse di Ancona, Gianni Tangucci coordinatore artistico dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino, Alejandro Abrante Cohen responsabile pubbliche relazioni della Fondazione Rossini Opera Festival, Francesco Micheli direttore artistico Fondazione del Teatro Donizetti di Bergamo.

Visite guidate alla Sala dei Costumi Tito Gobbi
Durante la settimana e in particolare il 4 (ore 17.00) e 5 (ore 16.00) maggio, sarà inoltre possibile partecipare alla visita guidata alla Sala dei Costumi Tito Gobbi allestita nel Museo Civico di Bassano. I costumi storici teatrali, oltre all’indubbio fascino di capolavori di creatività e alto artigianato, sono protagonisti di narrazioni avvincenti sulla loro genesi e sul ruolo che ricoprono nella costruzione di un personaggio da parte di un interprete.
Le storie e i segreti dei costumi donati da Tito Gobbi alla sua città saranno svelati ai visitatori da Cecilia Gobbi, figlia del baritono e presidente della Fondazione, dallo storico dell’arte Fernando Rigon e da Alice Bergamin, titolare di Italiana Strategie, che ha curato il restyling della sala. 

Info e prenotazioni presso la Biglietteria del Museo Civico tel. 0424 519901.

Pubblicato e aggiornato: venerdì, 22 aprile 2022