Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Nuove iniziative a supporto del Tribunale dell’Area Pedemontana Veneta

Nuove iniziative a supporto del Tribunale dell’Area Pedemontana Veneta

Il Sindaco Riccardo Poletto ha salutato, con viva soddisfazione, la decisa presa di posizione dei tre Sindaci di Vicenza, Padova e Treviso che chiedono al Governo l’istituzione, a Bassano del Grappa, del Tribunale dell’Area Pedemontana Veneta: “Sono veramente orgoglioso dell’ennesimo segnale che il territorio regionale ha voluto inviare al Governo perché il presidio efficiente e produttivo di Bassano possa non solo essere salvato, ma diventare punto di riferimento per l’intera area “allargata” che abbiamo previsto. Nel ricordare anche la recente e pressante lettera del presidente Zaia al ministro Orlando, non posso pensare che tutto ciò rimanga lettera morta.”
La proposta presentata dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati del bassanese implementa i tradizionali confini riferiti al Tribunale di Bassano allargandone l’area verso la provincia di Treviso (territorio di Asolo e Castelfranco Veneto), quella di Padova (territorio di Cittadella) e integrando l’area vicentina con il territorio di Breganze e Thiene per un bacino potenziale di oltre 500 mila abitanti.
In questo articolato gioco di squadra si inserisce anche la Conferenza dei Sindaci che, nell’ultimo incontro, ha approvato l’ordine del giorno proposto dal presidente Riccardo Poletto per l’istituzione del Tribunale dell’Area Pedemontana Veneta dando mandato, allo stesso presidente, di interfacciarsi direttamente con Castelfranco Veneto e Cittadella: il Comune trevigiano ha già formalizzato l’adesione al progetto, mentre per la risposta di quello padovano è questione di ore.
“Il tempo a disposizione è ormai agli sgoccioli - continua Poletto - il prossimo Consiglio dei Ministri del 29 agosto sarà veramente decisivo in tal senso; il nostro territorio, a tutti i livelli, ha dimostrato una coesione assoluta sul Tribunale dell’Area Pedemontana Veneta, una proposta intelligente, innovativa e di concreta efficienza: credo non si possa non comprendere che ne va di tutta la giustizia del Veneto”.

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 27 agosto 2014