Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Nuova edizione di “Ridiamo il sorriso alla Pianura Padana”

Nuova edizione di “Ridiamo il sorriso alla Pianura Padana”

Anche quest’anno Bassano del Grappa aderisce al progetto "Ridiamo il sorriso alla Pianura Padana”, l'iniziativa finanziata dalla Regione Veneto e realizzata da Veneto Agricoltura che prevede la distribuzione gratuita di 70mila piante arboree e arbustive ai Comuni veneti di pianura che, a loro volta, le consegneranno ai cittadini interessati a piantarle nei loro giardini.

Un progetto che ha lo scopo dichiarato di migliorare le caratteristiche ambientali del territorio, tenendo conto dell’importante ruolo svolto dagli alberi nella mitigazione climatica, nel miglioramento del paesaggio e dunque della stessa qualità della vita.
Le piante tra cui scegliere, tutte cresciute dal Centro Biodiversità Vegetale e Fuori Foresta di Montecchio Precalcino di Veneto Agricoltura, sono di vario tipo: querce, frassini, bagolari, tigli, carpini bianchi, aceri campestri, meli selvatici, biancospini, prugnole, sanguinelle e lantane.

Aderire all’iniziativa, gratuita per i cittadini interessati, è semplicissimo: basterà accedere al sito www.ridiamoilsorrisoallapianurapadana.eu, registrarsi e prenotare le piante (massimo 10) entro l’1 settembre 2021, fino ad esaurimento della disponibilità assegnata al comune. Le piante saranno poi distribuite a partire dal mese di ottobre. 

«Anche quest'anno aderiamo convintamente a questa iniziativa regionale che assegna all'agenzia Veneta per il l'innovazione del Settore Primario "Veneto Agricoltura" l'importante compito di fornire giovani piante autoctone ai comuni aderenti al progetto - commenta l’Assessore Andrea Viero -   Lo scorso anno a Bassano sono stati assegnati 400 arbusti, poi piantumati in proprietà private e capaci di migliorare la qualità del nostro ambiente cittadino. Siamo sicuri che anche quest’anno l’iniziativa avrà successo tra i bassanesi che invito ad utilizzare questa preziosa occasione per abbellire i propri giardini e migliorare la qualità di vita della nostra città».

Pubblicato e aggiornato: giovedì, 17 giugno 2021