Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Musei civici - Presentata la programmazione per il 2018

Musei civici - Presentata la programmazione per il 2018

Una programmazione che consolida il legame con il territorio e rilegge in chiave innovativa le collezioni permanenti costituisce la linea guida adottata dai Musei Civici di Bassano del Grappa per il 2018; ‘valorizzare l’antico attraverso il contemporaneo’ si conferma leitmotiv che garantisce una maggiore – e talvolta inedita – fruizione del patrimonio culturale.

A inaugurare il programma dei musei bassanesi sono due artisti marosticensi; da un lato grandi campiture di colore sono protagoniste indiscusse della mostra IN-COLORE , a cura di Maria Lucia Ferraguti e Sofia Marcon, ospitata negli spazi della Galleria Civica che presenta la recente produzione pittorica di Daniele Marcon (3 marzo – 16 aprile) e rinnova l’attenzione del museo al welfare come strumento di coesione e partecipazione sociale. Dall’altro Mercì Beaucoup (21 aprile), mostra personale di Antonio Riello a cura di Chiara Casarin,  rilegge in chiave ironica e critica alcune opere del percorso espositivo del museo, intervenendo sull’allestimento permanente attraverso installazioni che – sul piano formale e contenutistico – dialogano con esso. Se i saloni del Civico diventano spazio espositivo per interventi di arte contemporanea, il chiostro si riconferma ponte tra antico e nuovo, tra interno ed esterno, tra poetico e ironico, accogliendo i visitatori con monumentali opere: Ivan Barlafante (inaugurazione 23 febbraio) e Pol Polloniato (estate/autunno 2018) sono gli artisti scelti per rappresentare l’omaggio alla contemporaneità negli spazi rinnovati del chiostro di San Francesco.

Se il compito del museo è di diffondere cultura, di essere fabbrica di pensiero e nuove conoscenze, la mostra Abscondita (16 giugno, Galleria civica) veicola perfettamente questo messaggio. Ideata e curata da Chiara Casarin, l’intento è di presentare al pubblico i retro più significativi e interessanti delle opere del Museo di Bassano del Grappa, mostrando tutte le informazioni che solitamente sono visibili solo agli addetti ai lavori.

Una grande inaugurazione è prevista per il 2018: al termine dei lavori di restauro, una nuova ala di Palazzo Sturm accoglierà un’importante mostra dedicata all’arte incisoria di Albrecht Dürer, di cui il museo conserva la collezione completa Remondini.

Diversi format adottati lo scorso anno per promuovere gli spazi della città e le collezioni permanenti si riconfermano anche per il 2018. Si rinnova nei mesi di maggio e giugno l’appuntamento dedicato all’arte digitale in Chiesetta dell’Angelo con l’esposizione a cura di Ennio Bianco di due artisti internazionali, Andy Thomas e Tobias Gremmler; l’apertura della Torre delle Grazie come centro dedicato all’arte contemporanea con le esposizioni di due artisti emergenti, Mattia Malis (aprile 2018) e Fabio Roncato (giugno 2018). La Galleria civica ospiterà, anche quest’anno, una mostra dedicata alle collezioni private solitamente non accessibili al grande pubblico, con una collettiva dell’importante collezione Bonotto.

In occasione delle celebrazioni del centenario della Grande Guerra, i Musei Civici promuovono l’esposizione Di fronte al conflitto a cura di Fernando Rigon (Palazzo Agostinelli 12 maggio – 2 luglio), un itinerario che illustra una parte delle cartoline d’epoca selezionate dall’importante lascito di Virgilio Chini e che si snoda attraverso diversi settori tematici, tutti legati alla dimensione civile del periodo.

La mostra è stata realizzata grazie al sostegno del Lions Club Bassano Host che ha attivato tre borse di ricerca in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Come da consuetidine, i Musei Civici patrociniano numerose mostre negli spazi cittadini a diposizione per altre iniziative culturali. Nuove proposte didattico laboratoriali per i più piccoli (in autunno la mostra dell’illustratrice Nicoletta Costa presso Palazzo Bonaguro), una fruizione delle collezioni permanenti sempre più accessibile a tutti (è in corso una formazione per il personale e la rilettura di alcune opere per un percorso tattile rivolto anche a persone non vedenti e visite guidate in LIS), sono altre direzioni verso le quali la programmazione culturale si dirige.

PROGRAMMAZIONE CULTURALE 2018

MUSEO CIVICO

23 febbraio – luglio 2018 - Ivan Barlafante. La bellezza dell’inutile - in collaborazione con la Galleria Michela Rizzo di Venezia e ArtVerona

21 aprile – 3 settembre 2018 - Merci Beaucoup  - mostra di Antonio Riello a cura di Chiara Casarin

Estate/autunno 2018 - Pol Polloniato

GALLERICA CIVICA

3 marzo – 16 aprile 2018 - IN-COLORE. Daniele Marcon a cura di Maria Lucia Ferraguti e Sofia Marcon

16 giugno – 3 settembre 2018 - Abscondita. Segreti svelati nelle opere d’arte a cura di Chiara Casarin

22 settembre – 8 gennaio 2019  - Mostra della collezione Bonotto

PALAZZO AGOSTINELLI

10 febbraio – 25 febbraio 2018 - 17° Biennale Arte della Saccisica

29 marzo – 1 maggio 2018 - L’amore malato opere di Gino Tonello a cura di Mario Guderzo

12 maggio – 2 luglio 2018 - Di fronte al conflitto - a cura di Fernando Rigon con il sostegno del Lions Club Bassano Host

settembre – ottobre 2018 - mostra organizzata dal CAI e dedicata a Fosco Maraini

ottobre – dicembre 2018 - mostra dedicata alla collezione di macchine da scrivere Olivetti

PALAZZO BONAGURO

24 febbraio – 1 aprile 2018 - 4444 Acqua e Fuoco – Experience

27 ottobre 2018 – 7 gennaio 2019 -Mostra dell’illustratrice Nicoletta Costa

CHIESETTA DELL’ANGELO

17 marzo – 22 aprile 2018 - Cerco sempre l’invisibile nella natura. Dipinti e disegni inediti di Fratel Venzo a cura di Flavia Casagranda

maggio – giugno 2018 - mostra sull’arte digitale con Andy Thomas e Tobias Gremmler a cura di Ennio Bianco

autunno 2018 - personale di Enrico Minato a cura di Flavia Casagranda

ottobre – novembre 2018 - mostra dell’Associazione Filatelica

dicembre – gennaio 2018 - mostra dedicata alla tradizioni presepiali

TORRE DELLE GRAZIE

aprile – 2018 - personale di Mattia Malis

luglio – agosto 2018 - personale di Fabio Roncato

PALAZZO STURM

mostra di Albrecht Dürer al termine dei lavori di restauro a cura di Chiara Casarin

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 21 febbraio 2018