Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Le risate del duo comico “Gli Instabili” per aiutare tre associazioni di volontariato

Le risate del duo comico “Gli Instabili” per aiutare tre associazioni di volontariato

Sì, anche la risata e l’allegria, quando non sono fini a se stesse, possono generare solidarietà. E’ quanto succederà sabato, 16 gennaio prossimo, al Teatro Remondini della Santissima Trinità , con inizio alle 20,30, grazie allo spettacolo che sarà proposto dal duo cabarettistico-comico de “Gli Instabili”. Enrico e Carlo faranno sbellicare dalle risate il pubblico, che ormai li segue con divertimento, per aiutare tre associazioni di volontariato del territorio che rivolgono il loro tempo libero a chi ha più bisogno di aiuto.

Il ricavato della serata, infatti, sarà devoluto a favore dell’”Associazione Oncologica San Bassiano Onlus”, dell’Associazione Spazioalisei e del progetto “Femminile Plurale incontra un quartiere”.

L’iniziativa è stata resa possibile dall’interessamento del consigliere dell’Associazione Oncologica San Bassiano Onlus, Marco Fioravanzo e dalla disponibilità gratuita del Teatro Remondini offerta, per conto dell’Amministrazione Comunale, dall’assessore Oscar Mazzocchin.

Ma vediamo anzitutto chi sono questi due personaggi “instabili”  che generosamente e senza nulla pretendere, daranno vita alla serata di solidarietà.

Dopo varie esperienze che spaziano dal teatro brillante a quello  drammatico, dal cabaret agli spettacoli di strada, Giancarlo Beraldin  ed Enrico Ceccon, nel 2003, danno vita al duo comico “Gli InStabili”.  Dal 2004 sono inseriti nella rassegna del teatro  popolare veneto e già lo stesso anno con “Venetesimo secolo”,  per l’originalità dei loro testi e l’equilibrio con cui sanno miscelare e adattare i loro diversi modi di fare comicità, fanno registrare un  crescendo di successi di critica e di pubblico. Nel 2006 presentano “Ghe xe poco da ridare”, una pièce  d'avanspettacolo, fresca e piccante, all'insegna del miglior teatro  comico-brillante, che conferma la capacità di toccare corde emozionali  profonde con un linguaggio poetico e popolare.  Due anni dopo segue, sotto la regia di Paolo Carosella, “Né arte né parte”, spettacolo ricco di mimica e recitazione che riceve un premio  alla cultura e numerosi premi del pubblico.  Nel 2013, con  l'ultima originale produzione  “Ten…pi moderni”, “Gli  Instabili” portano sul palcoscenico una vis comica dirompente, vivace  raffinata e matura anche nel linguaggio ancora vigorosamente veneto. Si segnalano anche le numerose partecipazioni a programmi e  cortometraggi con tv locali e nazionali.  Da maggio 2015 danno vita alla trasmissione radiofonica “Momento instabile”.

Ed ecco, invece, le finalità delle tre Associazioni alle quali andrà il ricavato della serata:

 Associazione Oncologica San Bassiano Onlus

L’Associazione Oncologica San Bassiano Onlus, nata nel 2004 per potenziare la struttura medica di oncologia dell’ospedale San Bassiano, da cinque anni a questa parte forma dei volontari disposti ad andare nelle famiglie di quei malati di tumore del territorio che ,  alla oltre alla tragedia della malattia, debbano affrontare anche la solitudine della quotidianità, la mancanza di un sostegno concreto e, molto spesso, debbano essere aiutati anche economicamente.

Oltre a seguire i malati oncologici in famiglia, al Day Hospital dell’ospedale “San Bassiano” con un servizio di tisaneria e all’Hospice di Casa Gerosa, l’Associazione offre loro tutta una serie di iniziative (sempre gratuite) per alleviare la sofferenza del male. Eccole: il Nordic walking (camminata con i bastoncini) una volta la settimana, il Thai Chi (arte marziale morbida adatta specialmente a chi abbia subito interventi chirurgici) due volte la settimana, l’arteterapia (pittura e manipolazione della ceramica, della carta e della plastica in sede) una volta la settimana, linfodrenaggio in acqua (riservato alle operate al seno) e in sede, biodanza, yoga, yoga della risata, trucco e utilizzo della parrucca (per le donne che stanno effettuando la chemioterapia), nonché informazioni alimentari, grazie ad una nutrizionista e assistenza di una psicologa sia per i pazienti che a supporto dei volontari. Anche queste ultime consulenze vengono offerte gratuitamente a chi ne abbia bisogno e ne faccia richiesta.

Associazione Spazioalisei

L'associazione Spazioalisei  svolge un 'attività di volontariato rivolta ai bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie per due  giorni alla settimana, nella sede di quartiere di Rondò Brenta. I volontari svolgono principalmente un'attività di sostegno allo studio, ma anche di gioco e di ricreazione. I partecipanti sono principalmente bimbi di seconda generazione, le cui famiglie provengono da paesi diversi, ma l'attività è aperta a tutti coloro che vogliono condividere momenti di studio assistito e di amicizia. I bambini possono infatti divertirsi, al termine dei compiti, negli spazi verdi del quartiere Rondò Brenta assieme ai volontari. Attualmente l'attività dell'associazione coinvolge oltre una cinquantina di bambini e bambine  provenienti da diversi quartieri.

Femminile Plurale incontra un quartiere

“Femminile Plurale incontra un quartiere” è un progetto che si svolge nel quartiere  Rondò Brenta, rivolto alle donne migranti e ai loro bambini. Ideato e gestito dall’associazione “Gruppo 8 marzo”, con il  patrocinio del Comune di Bassano del Grappa e in collaborazione con l’Istituto Comprensivo n°3, il Comitato di quartiere Rondò Brenta e l’ULSS n° 3, consiste in  corsi di lingua e cultura italiana e incontri  su tematiche sociosanitarie e culturali. Lo scopo è quello di  creare ponti tra culture diverse e favorire l’ inclusione e la promozione sociale delle donne migranti.

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 13 gennaio 2016