Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » L’Assessore Angelo Vernillo interviene sulla lettura dei dati del rendiconto 2015: “Il pagamento delle sanzioni non è diminuito con il bilancio...

L’Assessore Angelo Vernillo interviene sulla lettura dei dati del rendiconto 2015: “Il pagamento delle sanzioni non è diminuito con il bilancio...

Dopo il Consiglio comunale che ha provato il rendiconto del bilancio 2015 si sono moltiplicate le letture e le interpretazioni di alcuni dati, in particolare quelli relativi alle sanzioni comminate dal Comando di Polizia locale per le quali, secondo alcune analisi, sarebbero diminuiti i pagamenti e, di conseguenza, le entrate.

Sulla questione interviene l’assessore Angelo Vernillo, spiegando come leggere i numeri del rendiconto se si vogliono evitare conclusioni fuorvianti rispetto alla realtà.

 “Nel 2015 – spiega il responsabile del bilancio - sono state elevate 15.716 sanzioni (nel linguaggio del bilancio armonizzato “accertate”) e ne sono state pagate 11.739. Si tratta, in percentuale, del 74,69%.

Anzi con un aumento di sanzioni comminate nel 2015 del 24% circa il pagato è rimasto in percentuale immutato e questo è un dato assolutamente positivo.  Possiamo dire che, rispetto agli anni precedenti, siamo sostanzialmente in linea: nel 2014 sono state accertate 12.558 sanzioni e ne sono state pagate il 74,66%; nel 2013 i verbali erano stati 14.127, il 73,15% dei quali è stato pagato. Se vogliamo andare ancora più indietro, nel 2012 sono stati 12.558 i verbali accertati e ne sono stati pagati 10.334, pari ad una percentuale del 73.15%.

E’ troppo presto per fare considerazioni definitive ci sono delle dinamiche di bilancio armonizzato che sono diverse rispetto al passato. E’ chiaro che su questo aspetto come su altri, l’attenzione è massima: di recente, ad esempio, grazie ad un grande lavoro della nostra Polizia Locale e del nostro servizio informativo è stato adeguato l’applicativo software alle mutate esigenze di bilancio.”

Pubblicato e aggiornato: lunedì, 09 maggio 2016