Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Importanti novità per il mondo dell’associazionismo bassanese: gratuito l’utilizzo delle sale Tolio e Angarano

Importanti novità per il mondo dell’associazionismo bassanese: gratuito l’utilizzo delle sale Tolio e Angarano

Importanti novità per tutte le associazioni di volontariato con finalità sociali e senza scopo di lucro che utilizzano per riunioni e incontri le sale comunali.

La Giunta comunale guidata da Riccardo Poletto, con una delibera approvata nel pomeriggio di oggi, ha stabilito di esentare dal rimborso spese finora richiesto per la sala Tolio e la sala Angarano gli enti no profit iscritti nell’Albo comunale delle associazioni.

“Sono state molte le associazioni di volontariato che ci hanno evidenziato la difficoltà di sostenere le spese di rimborso per l’utilizzo delle sale comunali e ci hanno chiesto di  avere la concessione gratuita – spiega il Sindaco Riccardo Poletto – Anche le associazioni a tutela degli utenti del Bassanese, nel resoconto di una recente indagine di costumer satisfaction sulla qualità del servizio delle sale comunali, hanno suggerito l’esenzione del rimborso spese per il mondo associativo senza scopo di lucro e lo snellimento delle procedure con modalità informatiche. E’ chiaro che la nostra Amministrazione vuole sostenere la partecipazione attiva della cittadinanza alla vita culturale e sociale e agevolare l’attività delle associazioni senza scopo di lucro; proprio per questo abbiamo deciso che, tra i diritti di tali associazioni, vi sia anche l’utilizzo gratuito e agevolato di locali, attrezzature, materiali comunali”.

Tra le novità approvate, anche la gestione informatica per la prenotazione e la conferma delle sale, oltre che per il rilascio della messa in disponibilità delle sale stesse.

“Anche la richiesta di snellire la procedura per la concessione di una sala era divenuta sempre più pressante – precisa l’Assessore al Patrimonio Angelo Vernillo – per questo abbiamo deciso di introdurre nuove modalità di gestione, incentivando il ricorso a modalità on-line, che certamente agevoleranno il mondo dell’associazionismo, oltre che migliorare i tempi di organizzazione”.

Sale gratuite dunque per gli enti no profit e tariffe confermate, come da deliberazione della Giunta comunale 200/2012, per altri soggetti.

Pubblicato e aggiornato: martedì, 05 aprile 2016