Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Il Sindaco Riccardo Poletto stamattina a Castelfranco con i Sindaci dei comuni interessati alla tratta ferroviaria Bassano - Venezia per analizzare...

Il Sindaco Riccardo Poletto stamattina a Castelfranco con i Sindaci dei comuni interessati alla tratta ferroviaria Bassano - Venezia per analizzare...

Proprio mentre oggi si verificava l’ennesimo disguido sulla linea ferroviaria Bassano-Venezia, a Castelfranco Veneto 11 sindaci degli 11 Comuni della linea ferroviaria Bassano Venezia, si incontravano per discutere sulla situazione ormai emergenziale della linea stessa.
I sindaci di Bassano, Cassola, Castel di Godego, Castelfraco Veneto, Resana, Piombino Dese, Tre Baseleghe, Noale, Salzano, Martellago e Spinea sono tutti concordi nel ribadire che non è più accettabile che la linea Bassano Venezia presenti continuamente situazioni di forte penalizzazione per i pendolari e per tutti i cittadini che scelgono il treno per muoversi.
I sindaci si ritroveranno il prossimo 29 gennaio a Castefranco per definire proposte tecniche da presentare alla Regione Veneto da attuare a breve, medio e lungo termine.
I Sindaci sono infatti convinti che solo la diretta partecipazione delle comunità locali possa contribuire a far svolgere alla linea Bassano Venezia il ruolo fondamentale assegnato a tale struttura dal sistema regionale ferroviario metropolitano. Tutto questo anche in considerazione dell’ampio bacino di utenza che gravita direttamente ed indirettamente sulle stazioni e le fermate della linea Bassano Venezia
"E' la prima volta che noi sindaci dei comuni interessati alla tratta Bassano-Venezia ci riuniamo insieme per dare voce alle nostre comunità su questo tema - sottolinea Riccardo Poletto - Faremo a breve delle proposte alla Regione e alle società che gestiscono una la rete e l'altra i treni per risolvere i numerosi problemi della tratta Bassano-Venezia in maniera strutturale e permettere alle ferrovie del Veneto di essere un servizio efficiente per tutti i cittadini, al fine di migliorare l'utilizzo del mezzo pubblico rispetto all'auto privata".

Pubblicato e aggiornato: lunedì, 18 gennaio 2016