Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Eu-trace: un progetto europeo per la crescita economica del settore della ceramica

Eu-trace: un progetto europeo per la crescita economica del settore della ceramica

Ha avuto luogo a Montelupo Fiorentino dal 26 febbraio al 1 marzo la seconda giornata del Progetto Europeo “Eu-trace: rete europea della ceramica per una crescita sostenibile”, organizzato dall'Associazione Focus Europe, associazione no-profit di comuni italiani con ufficio a Bruxelles e in stretto rapporto con le Istituzioni europee. Al progetto partecipano venti partners europei di cui 14 italiani, uno dei quali è Bassano del Grappa. Tema delle tre giornate dei lavori è stata la “Lavorazione della ceramica, un'opportunità per la crescita economica: occupazione e qualificazione professionale", con l'intervento dei partners partecipanti e visite alle aziende, alla scuola di ceramica ed al museo.  Le relazioni hanno evidenziato la crisi del settore, puntando ad illustrare le buone azioni messe in atto per rilanciare l'occupazione, dalla valorizzazione del patrimonio antico e contemporaneo, all'innovazione del design ed allo studio di nuovi materiali, oltre al necessario potenziamento della comunicazione in relazione alla produzione ed alle manifestazioni a quella correlate. Tutti hanno evidenziato la necessità che i protagonisti istituzionali, le associazioni e le aziende private concorrano congiuntamente nell'azione di valorizzazione e conoscenza della produzione ceramica locale, istituendo anche reti con partners italiani ed europei.

L'interesse è attualmente rivolto ai nuovi progetti Cultura 2014-2020 entro i quali sono stati individuati alcuni bandi sui quali i partners stanno lavorando sulla traccia di quanto è stato segnalato nei corso dei lavori: progetti qualitativamente validi in ordine ai contenuti di innovazione, sostenibilità e inclusione sociale. L'Amministrazione comunale bassanese, che ha partecipato ad Eu-trace tramite la consigliera Cristina Busnelli, tesaurizzerà i contatti maturati in tale occasione  elaborando un progetto europeo teso a valorizzare il patrimonio materiale e immateriale della ceramica in sinergia con altre due città di antica tradizione ceramica, Nove e Este, comuni con cui a dicembre 2013 è stato sancito un apposito accordo di collaborazione in tale ambito.

Pubblicato e aggiornato: giovedì, 06 marzo 2014