Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Concessioni stagionali di occupazione suolo pubblico per attività di ristorazione e di somministrazione di alimenti e bevande

Concessioni stagionali di occupazione suolo pubblico per attività di ristorazione e di somministrazione di alimenti e bevande

Con la fine dello stato di emergenza è cessata l’esenzione dal pagamento del Canone Unico Patrimoniale (ex Cosap), perciò le attuali occupazioni saranno soggette a pagamento e termineranno le autorizzazioni temporanee cosiddette “ampliamenti Covid”.

A decorrere dall’1 aprile 2022, i titolari dei pubblici esercizi che abbiano occupato il suolo pubblico a mezzo di tale autorizzazione temporanea, potranno optare per rimuovere totalmente gli arredi su suolo pubblico e ripristinare la corrispondente area oggetto di “ampliamento Covid”, oppure richiedere una nuova autorizzazione.

Infatti l’Amministrazione Comunale - con delibera del Consiglio comunale n. 23/2022 - ha previsto per l’anno in corso la possibilità, per le attività di ristorazione e di somministrazione di alimenti e bevande presenti in Centro Storico, di presentare domanda di occupazione di suolo pubblico stagionale previo pagamento del relativo canone. L’istanza, da presentarsi mediante utilizzo di modulistica semplificata, potrà essere presentata per uno dei periodi seguenti:

1)        per 180 giorni consecutivi per il periodo che va dal 1/4/2022 al 30/9/2022;

2)        per 90 giorni consecutivi nel periodo compreso tra il 1/4/2022 e il 30/9/2022.

 Si precisa che, fatto salve le modalità e le condizioni previste, la domanda di occupazione di suolo pubblico stagionale potrà essere presentata anche dalle attività che non hanno usufruito delle autorizzazioni temporanee per l’emergenza sanitaria.

Per ulteriori informazioni contattare l’Ufficio occupazioni suolo pubblico ai seguenti numeri: 0424/519343- 519349 -519353.

Pubblicato e aggiornato: lunedì, 11 aprile 2022