Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Commissione Tricolore al lavoro per la giornata del 29 maggio 2016 - Si cercano i primi 800 reggitori della bandiera da sfilata più lunga del mondo

Commissione Tricolore al lavoro per la giornata del 29 maggio 2016 - Si cercano i primi 800 reggitori della bandiera da sfilata più lunga del mondo

Si intensificano, con l’avvicinarsi della data del 29 maggio 2016, le riunioni e gli incontri per l’organizzazione di quello che si annunciata tutti gli effetti come un grande evento cittadino: il defilamento a Bassano della bandiera da sfilata più lunga del mondo.

Il drappo, di quasi 2 chilometri di lunghezza per una larghezza di 4,80 metri ed un peso di oltre 500 chilogrammi, è stato realizzato dall’Associazione Nazionale Reduci della Prigionia ed à già entrato nel Guinness dei Primati.

Per tutta la giornata di ieri la “Commissione Tricolore”, composta dai rappresentanti di tutte le realtà coinvolte nell’organizzazione dell’evento, si è riunita in Municipio per analizzare alcuni degli aspetti organizzativi e incontrare i primi gruppi coinvolti, tra i quali cori e corpi bandistici, che animeranno il percorso della manifestazione.

“Abbiamo accolto con orgoglio la proposta dell’ANRP e dei Lions Club Modena Estense, Bassano Host e Bassano Da Ponte – sottolinea il Sindaco Riccardo Poletto - che permetterà alla nostra città di vivere una splendida manifestazione popolare in cui tutti, giovani e anziani, associazioni, scuole e chiunque lo vorrà potrà sfilare reggendo quel simbolo che ci identifica e unisce in quanto italiani. Questa settimana ho incontrato i rappresentanti delle associazioni cittadine e i dirigenti scolastici per spiegare loro quanto accadrà e chiedere la massima collaborazione, che ho avuto. Ho registrato grande entusiasmo sono convinto che sarà una giornata indimenticabile”.

Il drappo inizierà a sfilare dalla Caserma Monte Grappa per poi percorrere le vie del centro storico, in particolare i luoghi del ricordo dei conflitti bellici, ed è necessario avere, fin da subito, un numero minimo di 800 reggitori, che si stanno appunto cercando nel volontariato e nelle scuole, ai quali potrà aggiungersi chiunque voglia sentirsi direttamente partecipe di questo importante appuntamento.

“Lo spirito della cerimonia auspica naturalmente il coinvolgimento di tutte le componenti del tessuto sociale cittadino – evidenzia il Sindaco - in modo tale che la sfilata sia una vera e propria festa di popolo e sia stimolo per una più marcata sensibilità per il nostro Tricolore, simbolo dell’identità e dell’unità nazionale. Non mancherà un momento di ricordo per tutti i soldati, sia italiani che stranieri, che in quel conflitto sacrificarono la vita. Ci saranno delle soste davanti al Tempio Ossario e in Piazza Libertà e lungo il percorso si allestiranno esposizioni di mezzi d’epoca. Stiamo anche lavorando affinché degli aerei d’epoca possano volare sulla città disegnando il tricolore nell’aria”.

Pubblicato e aggiornato: venerdì, 04 marzo 2016