Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Brocchi, l'erbario ritrovato e l'allievo Parolini - Mercoledì 15 aprile ore 17.30 Palazzo Sturm

Brocchi, l'erbario ritrovato e l'allievo Parolini - Mercoledì 15 aprile ore 17.30 Palazzo Sturm

Mercoledì 15 aprile alle 17.30 si terrà a Palazzo Sturm un originale appuntamento curato dalla Biblioteca civica nell’ambito della manifestazione “Di rara pianta” promossa dal Rotary Bassano Castelli. Nella sala degli specchi del palazzo sulla riva del Brenta Giuseppe Busnardo, botanico bassanese e appassionato cultore della figura di Alberto Parolini e del suo storico giardino, terrà un incontro dal titolo “Brocchi, l’erbario ritrovato e l’allievo Parolini”. Un’appassionante ricostruzione dello strano caso di un erbario, del tutto anonimo, ritrovato casualmente in una casa di Santa Caterina di Lusiana. Verrà raccontato con quali strategie investigative sia stato possibile attribuirlo allo studioso bassanese Giambattista Brocchi, da molti ritenuto il maggior naturalista italiano della prima metà dell’Ottocento.

L’erbario, ritrovato in precario stato di conservazione, è stato anche successivamente riordinato e catalogato. Si tratta di un ritrovamento e di una attribuzione di grande importanza perché solo una piccola parte delle collezioni botaniche di questo studioso si era potuta conservare fino a giorni nostri. Grazie ai campioni contenuti in questa raccolta, si è anche potuto delineare meglio i luoghi che ad inizio Ottocento vennero esplorati ed indagati dal naturalista bassanese: il Grappa, le vette feltrine, i Lagorai, i Monzoni e la zona della Marmolada. L’erbario, di proprietà del Comune di Lusiana dato il luogo del ritrovamento, con l’occasione verrà dato in deposito al Museo di Bassano per una sua ottimale conservazione.

Parallelamente, presso la biblioteca, prosegue fino al 24 aprile “Di rara pianta. Mostra di antichi libri di botanica della Biblioteca Civica”: una raffinata esposizione di preziosi libri di botanica appartenenti alle collezioni della Biblioteca con rari testi risalenti ai secoli XV – XIX. 

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 15 aprile 2015