Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Bassano resiliente al tempo del Covid: quando la comunità si prende cura - 7 giugno 2021

Bassano resiliente al tempo del Covid: quando la comunità si prende cura - 7 giugno 2021

Il Covid-19 ha cambiato il volto della nostra quotidianità, dei nostri modi di fare e di essere ed è per questo che ripartire, ritornare ad avere una visione nuovamente speranzosa verso tutto quello che accade attorno a noi ma anche semplicemente tra di noi risulta avere molta rilevanza.

Ed è da qui che nasce il progetto “Bassano resiliente al tempo del Covid: quando la comunità si prende cura”, come impegno del Dott. Marco Guazzo, presidente del Rotary Club di Bassano che, unitamente alla dott.ssa Mavì Zanata, assessore alla Famiglia, nel dare una risposta concreta ai nuovi bisogni emersi in quest’ultimo anno che hanno messo a dura prova le famiglie bassanesi.

Il 2020 ha rappresentato un punto di rottura: la pandemia ci ha colpiti e inesorabilmente ha portato a conturbare il nostro quieto vivere, sotto ogni punto di vista. Da quello umano, a quello relazionale fino ad intaccare l’unicità e la compattezza della nostra stessa comunità.

Si sono organizzati due focus group da remoto per sentire direttamente alcuni rappresentanti degli adolescenti e dei genitori e capire com’è cambiata la loro quotidianità a seguito dell’epidemia e le

possibili soluzioni per favorire la costruzione di una nuova normalità, in un’ottica che tenga conto delle lezioni apprese e della necessità di cambiare lo stile di vita.

Completato il percorso di rilevazione dei bisogni è emersa con chiarezza la voglia di recuperare una dimensione di vita più umana e solidale e un contesto di buon vicinato che contribuisca a sviluppare comportamenti resilienti capaci di autosostenerci ed affiancare chi fa più fatica.

Da qui ha preso avvio il percorso dedicato ai preadolescenti e adolescenti, ragazzi e ragazze dai 12 ai 19 anni, intitolato “Chi sono Chi siamo” e gli incontri presso la Fondazione Pirani-Cremona proseguono con cadenza settimanale registrando un buon andamento.

Risulta vincente l’idea di mettere i ragazzi nella condizione di esprimersi senza necessariamente usare le parole, ma “donarsi” la possibilità di prendere contatto con le proprie emozioni attraverso parole e immagini per riscoprirsi nella creatività.

Il secondo appuntamento, previsto per lunedì 7 giugno 2021 alle ore 20,30, dal titolo “Strategie per l’individuazione precoce dei segnali di disagio e indicazioni per uno stile di vita improntato al ben-essere” si terrà online e sarà rivolto a genitori, insegnanti ed educatori di pre-adolescenti e adolescenti.

La pandemia COVID-19 e le misure restrittive hanno rivoluzionato la vita dei bambini e adolescenti, e ancora per qualche tempo continuerà a essere necessaria una modifica di abitudini, ritmi, assetti di vita. 

 

La pandemia ha fatto “saltare” regole prestabilite e schemi consueti. Quarantena e distanziamento sociale hanno rappresentato potenziali fonti di stress le famiglie richiedendo ai genitori un impegno maggiore nel contenere gli effetti di tale situazione che spesso si manifestano attraverso disturbi del comportamento. Da più parti emerge che la competenza genitoriale rappresenta un fattore protettivo importante: l’atteggiamento protettivo e supportivo dei genitori gioca infatti un ruolo decisivo nel modulare le reazioni emotive dei figli legate allo stress.

Ma quali sono le strategie più adeguate per poter intervenire in modo mirato in ambito educativo, sociale e sanitario al fine di garantire il massimo supporto allo sviluppo psichico in età evolutiva?

La necessità di affrontare tale tematica è emersa ascoltando le paure, le ansie, i silenzi e le difficoltà di alcuni genitori alle prese con esperienze adolescenziali ai limiti della “normalità” che a volte manifestano segnali di sofferenza. La richiesta da parte degli adulti che si occupano di loro è di essere aiutati ad intercettare precocemente i segnali di disagio e di conoscere i possibili servizi a cui rivolgersi in caso di necessità.

L’incontro del 7 giugno alle 20.30 in diretta facebook e realizzato grazie al contributo del Club Rotary di Bassano del Grappa, si configura come uno degli interventi che l’Assessorato al Sociale e Famiglia sta realizzando proprio per sostenere i genitori affinchè possano aiutare i propri figli a sviluppare consapevolezza ed elaborare le emozioni e promuovere stili di vita equilibrati.

Nel corso della serata, coordinata dal dott. Gabriel Munoz, interverranno: il dott. Marco Guazzo, presidente del Club Rotary di Bassano, l’assessore Mavì Zanata, assessore al Sociale e Famiglia del Comune di Bassano del Grappa, il dott. Piergiorgio Zancato, responsabile del Servizio di Tutela Minori e del Centro Adolescenti dell’ULSS 7 Pedemontana e la dott.ssa Rossana Rebellato, pedagogista e counselor.

Per eventuali informazioni ed iscrizioni contattare:
cellulare = 3346059521

mail =  lafamigliaalcentro@comune.bassano.vi.it

Pubblicato: venerdì, 28 maggio 2021 - Ultimo aggiornamento: giovedì, 03 giugno 2021