Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » “Bassano e il Ponte della Vittoria a settant'anni dalla ricostruzione” - Giovedì 3 agosto in biblioteca un incontro per ricordare l’important...

“Bassano e il Ponte della Vittoria a settant'anni dalla ricostruzione” - Giovedì 3 agosto in biblioteca un incontro per ricordare l’important...

“Bassano e il Ponte della Vittoria a settant'anni dalla ricostruzione” è il titolo dell’incontro in programma giovedì 3 agosto 2017 alle ore 18.30 nella Biblioteca Civica di Bassano del Grappa, promosso dall’Amministrazione comunale per ricordare l’importante anniversario cittadino.

Il prof. Francesco Tessarolo, relatore dell’appuntamento, ne ripercorrerà la storia, a partire da quando, nella Bassano di inizio secolo, le scelte urbanistiche e la collocazione di un nuovo ponte sul Brenta furono motivo di forti contrapposizioni in città, che solo lo scoppio della Grande Guerra mise a tacere.

Nel Secondo Conflitto Mondiale, bombardamenti ed attentati distrussero i due ponti e molti edifici della città, ma furono ricostruiti sotto il segno della libertà e della democrazia.

In occasione di questo importante anniversario il Ponte della Vittoria, o Ponte Nuovo, è stato oggetto di due interventi: il primo, realizzato dai ragazzi del progetto Ci Sto Affare Fatica , ha riguardato la pulizia dei marciapiedi nord e sud del Ponte e le scalette ovest ed est (quest’ultima ancora chiusa al passaggio); il secondo, a cura di Claudio Zen, volontario ed appassionato storico di Romano d’Ezzelino, ha interessato invece l’insegna in marmo che a metà del ponte, sul lato nord, ricorda le date di costruzione, distruzione e ricostruzione.

“Ringrazio di cuore ed esprimo un plauso ai giovani che, con impegno e dedizione, hanno impiegato il tempo delle loro vacanze estive in un progetto di cui beneficiamo ora tutti – sottolinea il Sindaco Riccardo Poletto - e ringrazio il signor Claudio Zen, che con il suo lavoro ha restituito bellezza e leggibilità alla targa che ricorda le date fondamentali del Ponte della Vittoria. Sono, i loro, concreti esempi di impegno civile e di amore per la città e il territorio”.

Pubblicato e aggiornato: martedì, 01 agosto 2017