Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Area Urbana Pedemontana

Area Urbana Pedemontana

Due sole Città, oltre al capoluogo Vicenza erano indicate come candidabili per la nostra provincia; Bassano e Schio. A suo tempo fu fatta una scelta coraggiosa e strategica nei Comuni di Bassano e Schio, unire le forze lanciando un progetto nuovo e trasversale indicando una fascia territoriale che poteva sembrare anomala, ma aveva un grande comune denominatore, il passaggio della SPV.

I criteri di valutazione del bando regionale poneva limiti numerici nel numero dei Comuni che si potessero coinvolgere, aggiungendo l’obbligo che fossero tutti confinanti, la volontà di guardare verso nuove prospettive portò quindi a concretizzare la candidatura unica delle due Città Polo (Bassano e Schio) allineando altri nove Comuni determinandone quindi : Bassano del Grappa, Schio, Breganze, Cassola, Colceresa, Malo, Marostica, Mussolente, Rosà, Sarcedo, Thiene, San Vito di Leguzzano, Valdagno.

Il lavoro di candidatura è stato svolto in modo approfondito indirizzandoci verso una visione comune di sviluppo sostenibile in linea con l’agenda ONU 2030, col contributo della Fondazione Festari e ottenendo il supporto delle categorie economiche e parti sociali.

Nei giorni scorsi siamo stati felici di prendere atto che tanto lavoro è stato premiato col Decreto del Direttore della direzione programmazione unitaria n° 86 del 11 luglio 2022 che inserisce tra le 11 Aree anche la nostra.

Ora il lavoro preliminare dovrà essere approfondito al fine di poter impostare un programma sostenuto dallo stanziamento base che dovrebbe aggirarsi sui 17mln€ in cinque anni, una cifra sicuramente interessante, ma sappiamo bene che ampliando quelle che sono le prospettive programmatiche potremo partecipare con forza ad altri bandi regionali emessi nell’ambito dei FESR (Fondi Europei di Sviluppo Regionale) e di altre programmazioni europee, ampliando quindi, anche quelli che sono i confini dell’Area Urbana stessa coinvolgendo altri Comuni contermini.

Coscienti del fatto che le sfide sono molte, possiamo dire di essere partiti col piede giusto; la prima sfida era quella di voler ragionare in nuovi ambiti, quindi con questo traguardo l’abbiamo vinta, ora, non ci resta che lavorare seriamente per creare buone prospettive ai nostri territori. Il tutto, come sempre, è nelle mani dei Sindaci.

“Il primo passo per l’Area Pedemontana è compiuto - dichiara il Sindaco di Bassano del Grappa Elena Pavan - e testimonia la capacità di un gruppo di amministratori che ha lasciato da parte la salvaguardia del particolare per abbracciare un approccio di territorio omogeneo che conferma una ritrovata armonia di cui beneficia un’area così ampia e così importante. Un atto di maturità che fa bene al sistema che rappresentiamo e che supera i confini tra centro e periferia nella logica di un’area diffusa di modernità ed omogeneità”.

"Un primo passo importante che premia il voler investire sullo sviluppo di questa area, dovremo dimostrare la capacità di lavorare anche coi territori limitrofi e altre aggregazioni in via di formazione. – sottolinea il Sindaco di Schio Valter Orsi - Il potenziale che emerge da queste nuove forme territoriali e dalla collaborazione con associazioni imprenditoriali e sociali è veramente alto. In anni in cui parlare di sviluppo sostenibile è quasi una moda, qui si è dimostrato di saper osare.  Le risorse necessarie sono tante e non si può far fede solo su quelle interne, che, invece, continuano a scarseggiare, esse devono essere recuperate tramite nuovi strumenti e ampie visioni, una di queste è proprio l'Area Urbana. Siamo figli di un territorio che ha espresso "visionari" capaci di trasformare i sogni in realtà, dovremo dimostrare di esserne degni".

Pubblicato e aggiornato: giovedì, 21 luglio 2022