Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » A Palazzo Bonaguro “Un Ponte per Bassano, Bassano per il suo Ponte”

A Palazzo Bonaguro “Un Ponte per Bassano, Bassano per il suo Ponte”

Si inaugura sabato mattina 26 giugno 2021 alle 11 a Palazzo Bonaguro “Un Ponte per Bassano, Bassano per il suo Ponte”, iniziativa che unisce la mostra fotografica dal titolo “Bassano e il Brenta, l’acqua e il pon­te” organizzata dai Musei Civici in collaborazione con ProBassano e Bassano Fotogra­fia, l’esposizione delle opere realizzate dai maestri artigiani del territorio grazie alla collaborazione con Confartigianato Imprese Vicenza - tramite ViArt - e con CNA e i lavori degli studenti delle scuole del Bassanese.

Un’unica sede espositiva per un pubblico ampio di soggetti coinvolti e uniti nel tributare uno speciale omaggio al simbolo di Bassano nel mondo. 

Palazzo Bonaguro – salone di ingresso

Nell’ambito delle manifestazioni per la restituzione del Ponte alla città, Confartigianato Imprese Vicenza ha proposto e collaborato a due momenti di valorizzazione del Ponte tramite ViArt e ViArtour. La prima riguarda la creazione ad hoc di due itinerari che hanno permesso di scoprire luoghi e attività di pregio di Bassano; la seconda prevede la valorizzazione del monumento cittadino attraverso le opere di artigianato artistico esposte al piano terra di Palazzo Bonaguro.

Gli oggetti sono stati realizzate da realtà produttive che hanno interpretato con i materiali più espressivi del territorio lo storico monumento bassanese: dalla ceramica al vetro artistici, dalle penne stilografiche ai gioielli preziosi, fino alla stamperia artistica.
Si tratta della Stamperia d’Arte Busato, di Edoardo Maria Maggiolo, Laura Balzelli, Laura Visentin Contemporary Jewelry, Preziosi Salvato, 3.Z., Elmo&Montegrappa, La Ceramica VBC, Grafiche Tassotti, Ceramiche Maroso. 

A&D – Artigianato e Design, un progetto di promozione dell’Artigianato Artisticopromosso da CNA Veneto Ovest, è invece presente alla mostra con alcune imprese del circuito che espongono  delle opere realizzate nei loro laboratori impiegando i materiali e le tecniche che usualmente utilizzano nella loro attività quotidiana. Le imprese presenti sono: Alessia Bosa Creativa, Arbos, Creazioni Zuri, Cristina Busnelli, Diego Poloniato, Domenico Poloniato, Eva Design, Laboratorio il Pesce Rosso.

La finalità di A&D è aiutare le imprese artigiane a valorizzare il proprio know-how di tradizioni ed esperienze,realizzando un museo diffuso, fisico o virtuale, che permetta di riscoprire il patrimonio materiale e immateriale di cultura, storia e professioni artigiane del Veneto, attraverso percorsi e itinerari tra le botteghe del Circuito in un’ottica di promozione del territorio e delle sue eccellenze. Coinvolgendo gli artigiani locali, in particolare alcune delle più importanti botteghe della ceramica del distretto di Nove-Bassano del Grappa e della lavorazione artistica dell’oro di Vicenza, A&D crea occasioni di dialogo e collaborazione tra i laboratori artigiani, gli enti pubblici e le associazioni, la scuola e l’Università. 

Palazzo Bonaguro – Piano terra

Sempre al piano terra trovano posto i numerosi elaborati delle scuole cittadine che aderendo all’invito dell’Amministrazione comunale hanno stimolato i bambini e i ragazzi alla realizzazione di disegni, modellini, elaborati grafici, cartelloni, video e modellini tridimensionali.

Più di 400 lavori per un ampio panorama di interpretazioni sia del ponte cittadino che del concetto di ponte in senso più ampio.

Le scuole presenti sono: le scuole primarie G. Giardino, Campesano, Marconi, Cremona, Canova, Pascoli, Sant’Eusebio, XXV aprile, Valrovina, Rondò Brenta, IV novembre; le scuole secondarie Vittorelli, Bellavitis 2.0, Bellavitis; gli istituti superiori Einaudi, Fermi, Remondini, Scotton, de Fabris. 

Palazzo Bonaguro – primo piano

Organizzata con lo scopo di contribuire alla valorizzazione tramite immagini del Ponte degli Alpini al termine dei lunghi lavori di restauro, la mostra fotografica Bassano e il Brenta, l'acqua e il Ponte propone 150 fotografie, tra recenti e storiche, selezionate a seguito del bando pubblico aperto a tutti i fotografi e/o possessori di immagini storiche, senza limiti d’età e nazionalità.
L’iniziativa invita a raccontare, attraverso le immagini, il rapporto fra Bassano, il Brenta e il celebre Ponte, con l’ambizione di dare vita a un susseguirsi di visioni, ricordi e suggestioni, rendendo pubblico l’amore e il rapporto indissolubile che esiste fra la città e il suo fiume. La città, il suo panorama e il suo Monumento nazionale sono percorsi da molteplici attività e caratterizzati da ritmi e relazioni; possono essere attraversati frettolosamente e distrattamente, oppure possono essere ammirati, vissuti, amati. Con queste immagini, Bassano vuole offrire a chi le guarda con curiosità la possibilità di essere continuamente riscoperta in ogni suo luogo, stimolando così la ricerca di nuovi ed emozionanti punti di vista. 

 

26 giugno – 28 agosto 2021

Palazzo Bonaguro

UN PONTE PER BASSANO, BASSANO PER IL SUO PONTE

Orario di apertura: venerdì 15:30-19:30; sabato 10:00-19:00; domenica 15:30-19:30

Pubblicato e aggiornato: venerdì, 25 giugno 2021