Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » A Bassano arriva “ROCKQUIEM”: quando Mozart incontra l’Heavy metal

A Bassano arriva “ROCKQUIEM”: quando Mozart incontra l’Heavy metal

Sarà un’opera irriverente e innovativa, insolita e geniale ad aprire quest’anno la Rassegna teatrale “Amici del teatro Remondini”. Domenica 5 ottobre, con un doppio spettacolo alle 18 e alle 21 proprio al teatro Remondini andrà in scena “Rockquiem” ovvero il Requiem di Mozart a suono di rock ed eseguito da giovani musicisti dei conservatori del Triveneto.

La storia. E’ l’anno 2002 quando il compositore tedesco Stefan Wurz, si cimenta in una singolare contaminatio musicale, capace di unire l’elemento classico ad un sound più moderno: nasce il “Rockquiem”, ambizioso progetto musicale basato sulla riproposizione e rivisitazione del celebre Requiem mozartiano. La formula è semplice quanto efficace: mantenendosi fedele al testo latino e conservando il pathos scenico-introspettivo proprio dell’opera originale, Wurz aggiunge un’impronta Heavy metal. Ciò che ne esce è una sfida pienamente superata ed unire classicismo e modernità, sacro e profano, tradizione musicale e innovazione non è mai stato così entusiasmante. Oneroso il compito: riavvicinare le nuove generazioni alla musica classica, avvalendosi di un apprezzabile escamotage. 

La Direttrice. Sul palco del Remondini domenica 5 ottobre ci sarà la direttrice Elisabetta Maschio, colei che portò il Rockquiem per la prima volta in Italia. La direttrice, diplomatasi al conservatorio “G. Verdi” di Milano, vanta un lunga carriera: dal debutto nel 1991 alla guida dell’orchestra Staatsoper di Budapest dirigendo il “Trovatore”, sino alla direzione di artisti del calibro di Andrea Bocelli. Vent’anni e più di attività che la portano alla direzione di numerose orchestre nazionali ed internazionali. Grazie alla sua fervente attività in campo musicale giovanile, viene insignita di due medaglie d’argento dal Presidente della Repubblica per l’organizzazione del festival internazionale “Gioie Musicali” (che si tiene ad Asolo ogni luglio, dedicato ai giovanissimi musicisti di tutto il mondo).

L’orchestra, la band, i cantanti. Tra i numerosi progetti musicali di Elisabetta Maschio, c’è anche la coordinazione dell’orchestra giovanile di Treviso e del Veneto “La Réjouissance”. L’orchestra nata nel 1997, è composta da giovani musicisti, tra i 10 ed i 20 anni, provenienti dai conservatori del Triveneto. Dal 2002 l’orchestra è stata protagonista di numerosi concerti in tutta la Penisola, comparendo a fianco di artisti quali Katia Ricciarelli, al fianco di ospiti come Rita Levi Montalcini o esibendosi in programmi Rai. Nel 2005 l’orchestra diviene inoltre testimonial dell’UNICEF. Spetterà proprio a “La Réjouissance” il prestigioso compito di portare in scena il Rockquiem. Ad aggiungersi all’organico originale, ci saranno anche i cori “Jupiter Voices”, le “Note Innate”, quattro voci soliste (Francesca Pietrobon, Federica Rosellini, Ivano Donazzan, Alessandro Privitera) ed una vera e propria rock band!

E’ con questo assetto che il “Rockquiem” ha dato inizio alla sua parentesi italiana, debuttando nel 2009 ad Asolo. In cinque anni di attività il progetto vanta numerose date arrivando ad esibirsi, nel 2010 con uno spettacolo da tutto esaurito, al Teatro comunale di Vicenza ed all’ex Ansaldo di Milano.

L’evento.  Patrocinato dal Comune di Bassano, il doppio concerto è sostenuto anche dal Lions Club di Bassano che commenta: “Il nostro Lions Club Bassano Jacopo da Ponte opera da sempre nell'ottica di avvicinare i giovani alla buona musica e alla cultura. E’ per questo che abbiamo deciso di scommettere nel Rockquiem.”

L’evento è organizzato dall’associazione culturale “MusikDrama” e vede come responsabile dell’intero progetto Filippo Zonta.

Sono cinque le aziende che hanno creduto in questo appuntamento, fornendo un’importante collaborazione e supporto: “Pasta Sgambaro” (Castello di Godego), gioielleria “Oropiù” (Bassano del Grappa), ristorante “al Pioppeto” (Romano d’Ezzelino), “Packing90” (Rossano Veneto) ed il commercialista Giuseppe Bacchin (Asolo).

Chi dunque volesse prendere parte allo spettacolo musicale, nonché vera esperienza culturale, potrà acquistare il biglietto nel punto vendita ufficiale “Oropiù gioielli”(di fronte a “Il Grifone Shopping Center”) a Bassano del Grappa oppure on line scrivendo a musikdrama@rejouissance.it. Costo: 13 euro. 

Per ogni altra informazione c’è il sito: www.rejouissance.it

Se pensate che la musica classica sia “roba da vecchi”… preparatevi ad essere smentiti!

Pubblicato e aggiornato: lunedì, 29 settembre 2014