Ti trovi in:

Home » Cittadino » Autorizzazioni Permessi e Licenze » Norme per la MACELLAZIONE dei SUINI – dal 2 novembre 2015 al 29 febbraio 2016

Norme per la MACELLAZIONE dei SUINI – dal 2 novembre 2015 al 29 febbraio 2016

È stata emessa l’ordinanza sindacale n. 477 del 02/11/2015 che fissa i limiti, dal 2 novembre 2015 al 29 febbraio 2016, e le prescrizioni per la tradizionale macellazione dei suini “a domicilio” dei richiedenti fino ad un massimo di due capi per nucleo familiare convivente.

Si ricorda che dovrà avvenire nel rispetto delle seguenti prescrizioni:

  1. gli interessati devono rivolgere apposita domanda alla competente Unità Territoriale Veterinaria dell’AzUlss n. 3 (*)  ALMENO 3 GIORNI LAVORATIVI PRIMA DELLA MACELLAZIONE; accertata la regolarità della certificazione sanitaria relativa all’acquisto del suino (mod. IV), che dovrà essere esibita al momento della richiesta, il responsabile rilascerà l’autorizzazione fissando il giorno e l’ora della macellazione;
  2. i suini possono essere macellati dopo la visita in vita da parte del veterinario ufficiale;
  3. la lavorazione delle carni può iniziare solo dopo la visita ispettiva del veterinario ufficiale; nei primi cinque giorni seguenti la macellazione le carni possono essere consumate esclusivamente previa cottura prolungata (in attesa dell'esito degli esami di laboratorio per ricerca parassitologica);
  4. la macellazione deve essere immediatamente preceduta da stordimento degli animali con pistola a proiettile captivo e deve essere eseguita esclusivamente da persone che abbiano un adeguato livello di competenza;
  5. la lavorazione delle carni deve svolgersi secondo buone pratiche igieniche con attrezzature, utensili e locali in ottimali condizioni di pulizia;
  6. DURANTE L’ABBATTIMENTO E LE OPERAZIONI CORRELATE DEVONO ESSERE RISPARMIATI AGLI ANIMALI DOLORI, ANSIA O SOFFERENZE EVITABILI;
  7. È VIETATA LA MACELLAZIONE DEI SUINI NEL POMERIGGIO DEL SABATO, NEI GIORNI FESTIVI E NELLE ORE NOTTURNE;
  8. È VIETATO MACELLARE A DOMICILIO SUINI PER CONTO TERZI;
  9. È VIETATO COMMERCIALIZZARE O CEDERE A QUALSIASI TITOLO CARNI E PRODOTTI DERIVATI DI SUINI MACELLATI PER USO PRIVATO; pertanto ai titolari di aziende agricole registrate per la lavorazione delle carni suine (ai fini della somministrazione in ambito agrituristico o ai fini della vendita quali “Piccole Produzioni Locali”) la possibilità di macellare a domicilio può essere concessa solo previa assicurazione e accertamento che le carni e i prodotti derivati ottenuti dalla macellazione domiciliare saranno identificati e conservati separatamente rispetto alle altre carni (fresche e trasformate);

per la copertura delle spese connesse all’ispezione veterinaria deve essere corrisposto all’AzULSS n. 3 l’importo stabilito dal Tariffario Regionale vigente (DGR n. 1251/2015).

 

Azienda Sanitaria ULSS n. 3

Servizi Veterinari a Rosà - via Monsignor Filippi s. n. (presso ex biblioteca scuole medie) – orari apertura: dal lunedì al venerdì: 08.00 - 09.00

Allegati

Norme per la macellazione dei suini per consumo familiare presso il domicilio degli allevatori.

Pubblicato: martedì, 17 novembre 2015 - Ultimo aggiornamento: mercoledì, 25 novembre 2015