Menu di navigazione

Impresa / SUAP

VARIANTI VERDI

“Varianti Verdi” - Richieste di riclassificazione di aree edificabili, ai sensi e per gli effetti dell'art. 7 L.R. 16/03/2015 n. 4.

La Legge Regionale 16 marzo 2015, n. 4 avente ad oggetto "Modifiche di leggi regionali e disposizioni in materia di governo del territorio e di aree naturali protette regionali " ed in particolare l'art. 7 “Varianti verdi per la riclassificazione di aree edificabili ”, prevede che entro il 31 gennaio di ogni anno, a seguito di pubblicazione di apposito Avviso, gli aventi titolo, che vi abbiano interesse, possono presentare richiesta motivata di riclassificazione di aree edificabili, affinché venga contenuto il consumo del suolo e siano quindi private della potenzialità edificatoria loro riconosciuta dal Piano degli Interventi vigente e siano rese inedificabili.

Immagine decorativa

Anno 2021

Dato atto che entro il termine stabilito non è stata presentata alcuna richiesta in ordine alle c.d. “Varianti Verdi”, si rende noto per l'Anno 2021 che non si darà seguito alla relativa Procedura di Variante, come da Avviso pubblicato.

Immagine decorativa

Anno 2022

Con Determinazione Dirigenziale n. 738 del 28/04/2022 si è stabilito di non dare seguito alle n. 2 richieste pervenute per la riclassificazione di aree edificabili, affinché siano rese inedificabili nel contesto della procedura di “Variante Verde” prevista dall’art. 7 della L.R. n. 4/2015 per l’anno 2022, ma che le stesse verranno invece considerate ai fini della Variante al P.I....

Pubblicato: mercoledì, 27 gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento: lunedì, 02 maggio 2022