SOPRALLUOGO DELLA COMMISSIONE DI VIGILANZA

PER I LOCALI CON CAPIENZA SUPERIORE A 200 PERSONE:

Documentazione tecnica da presentare al momento del sopralluogo della Commissione Comunale di Vigilanza

1. dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico, rilasciata dall’installatore, iscritto al Registro delle Ditte o all’Albo delle Imprese Artigiane, con gli allegati obbligatori (D.M. Sviluppo Economico 22/1/2008, n. 37);

2. dichiarazioni di collaudo/corretto montaggio delle strutture (palchi, tendoni, etc.), a firma di tecnico abilitato iscritto all’albo;

3. dichiarazione di conformità dell’impianto di adduzione del gas e copia della marcatura CE dei singoli apparecchi a gas, a firma dell’installatore;

4. dichiarazione di ottemperanza delle prescrizioni della Commissione Comunale di Vigilanza in sede di esame del progetto, a firma di tecnico abilitato;

5. per i carichi sospesi documentazione tecnica certificativa che attesti la solidità e sicurezza degli stessi e delle strutture fisse o temporanee destinate all’ancoraggio;

6. elenco della squadra di vigilanza e primo intervento, con indicazione del responsabile.

7.  eventuale altra documentazione tecnica richiesta dalla Commissione in fase di esame progetto.

 

 

 

PER I LOCALI CON CAPIENZA INFERIORE A 200 PERSONE:

Documentazione tecnica da presentare in sostituzione del sopralluogo della Commissione Comunale di Vigilanza

1. relazione a firma di tecnico abilitato che attesti la rispondenza tra il progetto e quanto realizzato e le prescrizioni dettate dalla Commissione di Vigilanza in sede di esame del progetto.

2. dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico, rilasciata dall’installatore, iscritto al Registro delle Ditte o all’Albo delle Imprese Artigiane, con gli allegati obbligatori (D.M. Sviluppo Economico 22/1/2008, n. 37);

3. dichiarazioni di collaudo/corretto montaggio delle strutture (palchi, tendoni, etc.) a firma di tecnico abilitato iscritto all’albo;

4. dichiarazione di conformità dell’impianto di adduzione del gas e copia della marcatura CE dei singoli apparecchi a gas, a cura dell’installatore;

5. per i carichi sospesi documentazione tecnica certificativa che attesti la solidità e sicurezza degli stessi e delle strutture fisse o   temporanee destinate all’ancoraggio.

6. elenco della squadra di vigilanza e primo intervento, con indicazione del responsabile.

 

 

 

LOCALI PER I QUALI ERA STATA RILASCIATA LICENZA DI AGIBILITÀ DALLA COMMISSIONE DI VIGILANZA IN DATA NON ANTERIORE A DUE ANNI:

Ai sensi del D.P.R. 311/01 art. 4 lett. e) secondo comma non occorre una nuova verifica per gli allestimenti temporanei che si ripetono periodicamente, per i quali la Commissione di vigilanza abbia già concesso l’agibilità in data non anteriore a due anni.

1. dichiarazione a firma di tecnico abilitato che attesti la rispondenza tra il progetto approvato e le prescrizioni impartite dalla Commissione nel verbale in data ______________ e quanto realizzato per la presente manifestazione.

2. dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico, rilasciata dall’installatore, iscritto al Registro delle Ditte o all’Albo delle Imprese Artigiane, con gli allegati obbligatori;  

3. dichiarazioni di collaudo/corretto montaggio delle strutture (a firma di tecnico abilitato iscritto all’albo);

4. dichiarazione di conformità dell’impianto di adduzione del gas e copia della marcatura CE dei singoli apparecchi a gas, a firma dell’installatore;

5. per i carichi sospesi documentazione tecnica certificativa che attesti la solidità e sicurezza degli stessi e delle strutture fisse o  temporanee destinate all’ancoraggio;

6. elenco della squadra di vigilanza e primo intervento, con indicazione del responsabile.

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 02 luglio 2014