Ti trovi in:

Home » Comunicazione » Notizie » MERCATI: nuove disposizioni valide dal 15 giugno 2020 al 10 luglio 2020

Immagine decorativa

MERCATI: nuove disposizioni valide dal 15 giugno 2020 al 10 luglio 2020

Con ordinanza contingibile e urgente del Sindaco n. 234 del 17.06.2020, in conformità a quanto previsto nell'ordinanza del Presidente della Regione Veneto n. 59 del 13 giugno 2020, sono state dettate le nuove disposizioni per i mercati settimanali del giovedì e del sabato, per il mercato agricolo della domenica mattina in via Angarano e per la vendita su suolo pubblico in forma itinerante (aperta per qualsiasi tipologia di prodotto dal 21.5.2020), valide dal 15 giugno 2020 al 10 luglio 2020 (termine di vigenza dell'ordinanza regionale n. 59 del 13 giugno 2020) - si veda l'allegato n. 6.

AGGIORNAMENTO AL 20.05.2020

I mercati settimanali del giovedi e del sabato saranno di nuovo aperti con tutti i banchi e le merceologie da giovedi 21 maggio 2020.

Saranno così rispettate le linee guida del decreto legge del 16 maggio 2020, n. 33 e dell’ordinanza regionale n. 48 del 17 maggio 2020, a seguito delle quali il Comune di Bassano del Grappa ha predisposto una serie di accorgimenti che consentiranno la riapertura nel rispetto delle disposizioni sul contenimento della diffusione del virus.

Le misure concordate tra l'Amministrazione Comunale e i rappresentanti di categoria, con il supporto tecnico del Comando di Poliza Locale edell'Area 5 Suap Commercio del Comune, prevedono alcuni criteri generali validi per tutto il commercio su area pubblica, e l’adozione di provvedimenti specifici per i Mercati, dove l’elevato numero dei posteggi e la loro collocazione in riferimento allo specifico contesto urbanistico e il notevole afflusso di consumatori, con conseguente rischio di assembramenti, necessitava di ulteriori accorgimenti.

Nello specifico verrà adottata una precisa regolamentazione che prevede per tutte le attività di commercio su aree pubbliche l’applicazione di criteri generali, con un’importante collaborazione da parte degli operatori commerciali:

  • l’obbligo di mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro anche attraverso il posizionamento di apposita segnaletica e di utilizzo di mascherina e guanti da parte di operatori e clienti;
  • l’obbligo di effettuare la vendita solo frontalmente;
  • la definizione del numero massimo di clienti che possono affacciarsi al singolo banco pari al numero degli operatori disponibili;
  • l’obbligo da parte degli operatori di messa a disposizione dei clienti di guanti o, in alternativa, di apposite soluzioni igienizzanti;
  • il divieto di porre in vendita beni usati.

Per i mercati settimanali del giovedì, con 143 posteggi, e del sabato, con 107 posteggi, è prevista l’adozione di specifici provvedimenti che prevedono:

  • il trasferimento temporaneo di tre posteggi del giovedi da Piazza Garibaldi a Via Roma per assicurare, in considerazione di quelle che sono le caratteristiche degli specifici contesti urbani, un maggiore distanziamento interpersonale;
  • l'individuazione di sei zone principali del mercato settimanale del giovedì e del sabato con maggiore afflusso di persone, dove intensificare il controllo da parte delle Protezione civile con la collaborazione degli operatori del mercato, al fine di evitare gli assembramenti: Via Verci, Via Roma, Via J. Da Ponte, Piazza Libertà, Piazza Garibaldi e Piazzale Trento;
  • l'individuazione di altrettanti accessi principali a tali zone dove posizionare transenne da utilizzare in caso di sovraffollamento per contingentare l’accesso;
  • al fine di evitare assembramenti ed assicurare il distanziamento interpersonale, si prevede di non recintare tali zone, le quali sono accessibili da diciassette strade che permettono pertanto un fluido spostamento delle persone, senza prevedibili affollamenti negli accessi;
  • le squadre di Protezione Civile supporteranno la Polizia Locale nel controllo del distanziamento interpersonale, per evitare il sovraffollamento delle zone mercatali;
  • in caso di sovraffollamento in alcune delle zone indicate, su disposizione della Polizia Locale, la Protezione civile provvederà a chiudere i varchi interessati e contingentare l’accesso; in caso di chiusura dei varchi, sarà vietato l’accesso alle aree del mercato alle persone non autorizzate.

Il Mercato Agricolo della domenica in via Angarano (con 12 posteggi), gestito da Campagna Amica Coldiretti Vicenza, sarà perimetrato con nastri e transenne, con un unico accesso a ovest, nei pressi del semaforo incrocio Viale Scalabrini, e uscita a est direzione Ponte Vecchio; dovrà essere rispettato da tutti il distanziamento sociale di almeno un metro tra le persone; il numero di clienti davanti al banco dovrà essere pari al numero di operatori disponibili; il controllo degli accessi e delle eventuali code sarà a cura ed onere dei partecipanti al mercato e delle loro organizzazioni che dovranno fornire guanti o gel igienizzante agli ingressi.

La vendita su suolo pubblico in forma itinerante è inoltre aperta per qualsiasi tipologia di prodotto dal 21.05.2020, nel rispetto delle ordinanze regionali e del regolamento comunale di commercio su area pubblica.

Interventi complessi, concordati dopo un confronto tra uffici comunali e rappresentanti degli ambulanti, con l’obiettivo di poter svolgere i mercati nel pieno rispetto delle normative vigenti.

AGGIORNAMENTO ALL'08.05.2020

Con ordinanza contingibile e urgente del Sindaco n. 188 dell'08.05.2020 è stato ulteriormente aggiornato il piano (già adottato con precedente ordinanza contingibile e urgente del Sindaco n. 151 del 15.04.2020) contenente le condizioni per consentire lo svolgimento dell’attività di commercio su area pubblica nei mercati settimanali del giovedì e sabato e in forma itinerante di generi alimentari e piante e fiori, con aggiunta delle attività di vendita di vestiti e scarpe per bambini, libri, cartoleria e nel Mercato Agricolo della domenica in via Angarano, in attuazione dell’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 46 del 4 maggio 2020. Le misure della nuova ordinanza del Sindaco hanno durata dal 9 maggio al 17 maggio 2020 compresi, salva cessazione anticipata dell’ordinanza del Presidente della Regione Veneto  per effetto di quanto disposto dal decreto legge n. 19 del 2020 e salva proroga nel rispetto del medesimo decreto legge.

Queste le novità:

- da sabato 9 maggio 2020, in Piazza Libertà il giovedì e sabato si aumentano i posteggi a numero 17, destinati a fiori e piante, vestiti o scarpe bimbi, libri e cartoleria; le ditte interessate a vendere vestiti o scarpe per bambini dovranno comunicare al Comune la volontà di partecipare al mercato per vendere esclusivamente tali prodotti, in ottemperanza all'ordinanza regionale n. 46 del 04.05.2020;

- rimane confermato il giovedì e sabato il mercato alimentare nelle vie Verci e Bellavitis con 19 posteggi (frutta verdura, formaggi, rosticcerie), il giovedì in Piazzale Trento con due banchi di pesce e uno di rosticceria, cui si aggiunge un banco di formaggi;

da domenica 10 maggio 2020 riapre il mercato agricolo di Campagna Amica in via Angarano, con circa 8 ditte di alimentari (frutta, verdura, carne, formaggi e altri prodotti a km zero di aziende agricole locali), gestito da Campagna Amica Coldiretti; l'ingresso sarà da ovest, vicino al semaforo all'incrocio tra via Angarano e via Scalabrini, l'uscita verso est;

- gli orari di accesso ai mercati per il pubblico sono i seguenti: dalle 9.00 alle 12.30; gli operatori potranno accedere dalle 7.00 e uscire entro le 14.00;

- da sabato 9 maggio 2020, inoltre, potranno vendere nel territorio comunale anche le ditte con licenza di commercio itinerante di alimentari, vestiti e scarpe per bambini, libri o cartoleria e prodotti florovivaistici.

Tutte le suddette attività di commercio su area pubblica devono svolgersi in ottemperanza dell'ordinanza regionale n. 46 del 04.05.2020, delle disposizioni comunali, del regolamento comunale del commercio su area pubblica e dell'obbligo di distanziamento di m. 1 e con utilizzo di mascherina o copertura di naso e bocca e guanti o liquido igienizzante da parte di venditori e acquirenti.

AGGIORNAMENTO AL 29.04.2020

Con ordinanza contingibile e urgente del Sindaco n. 173 del 29.04.2020 è stato aggiornato il piano (già adottato con precedente ordinanza contingibile e urgente del Sindaco n. 151 del 15.04.2020) contenente le condizioni per consentire lo svolgimento delle attività di commercio su area pubblica per i generi alimentari e prodotti florovivaistici, nei mercati del giovedì e sabato, ai sensi delle ordinanze del Presidente della Regione Veneto n. 37 del 3 aprile 2020, n. 40 del 13 aprile 2020 e n. 42 del 24 aprile 2020; il piano viene aggiornato come da allegato A all'ordinanza, con l'inserimento degli operatori che vendono prodotti florovivaistici. Le misure della nuova ordinanza del Sindaco hanno durata dal 30 aprile 2020 al 17 maggio 2020 compresi, salva cessazione anticipata dell’ordinanza del Presidente della Regione Veneto n. 40 del 13 aprile 2020  e n. 42 del 24 aprile 2020 per effetto di quanto disposto dal decreto legge n. 19 del 2020 e salva proroga nel rispetto del medesimo decreto legge.

AGGIORNAMENTO AL 15.04.2020

Adottata l'ordinanza contingibile e urgente del Sindaco n. 151 del 15.04.2020 per la riapertura dei mercati settimanali del giovedì e del sabato

Per la riapertura del Mercato, come previsto dall’ordinanza del Presidente della Regione Veneto n. 40 del 13 aprile 2020, è stato predisposto un apposito piano contenente le condizioni per consentire lo svolgimento del mercato stesso.

Il mercato, dunque, sarà aperto al pubblico dalle 9 alle 12.30 e l’area destinata alla vendita sarà solamente quella di via Verci/via Bellavitis e per la sola giornata di giovedì anche l’area di Piazzale Trento (mercato ittico).

Il mercato sarà delimitato mediante transenne, nastri o altri sistemi idonei e saranno indicate le zone d’accesso e di uscita (ingresso da sud, piazzale Cadorna per l’area di via Verci; ingresso da nord per il mercato ittico). Per rispettare le distanze sociali imposte dalle norme in vigore, è previsto un numero massimo di persone che possono accedere contemporaneamente al mercato: 77 soggetti (oltre agli operatori del mercato) in Via Verci – Via Bellavitis e 11 persone (oltre agli operatori del mercato) in Piazzale Trento. 

Il rispetto del numero massimo degli accessi sarà controllato dagli agenti della Polizia Locale e da volontari della Protezione Civile.

I clienti, come gli operatori, dovranno essere dotati di mascherine protettive e guanti monouso. E’ consentito l’accesso ad solo componente per nucleo familiare, fatte salve situazioni di accompagnamento o vigilanza (minori, persone non autosufficienti etc.). Per rispettare la distanza di 2 metri tra un cliente e l’altro,  ogni operatore commerciale dovrà porre a terra, segnaletica finalizzata a tenere distanziata la clientela dal banco e fra loro. 

Negli spazi destinati al mercato sarà interdetta la sosta negli "stalli blu", in concomitanza con l'orario di vendita. 

Allegati

1) Ordinanza contingibile e urgente del Sindaco n. 151 del 15.04.2020

2) Ordinanza contingibile e urgente del Sindaco n. 173 del 29.04.2020

3) Ordinanza contingibile e urgente del Sindaco n. 188 dell'08.05.2020

4) Ordinanza contingibile e urgente del Sindaco n. 201 del 20.05.2020

5) Ordinanza contingibile e urgente del Sindaco n. 212 del 03.06.2020

6) Ordinanza contingibile e urgente del Sindaco n. 234 del 17.06.2020

Pubblicato: giovedì, 16 aprile 2020 - Ultimo aggiornamento: giovedì, 18 giugno 2020