Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » “Venerdì: storia. Percorsi sul filo della memoria” - Nuovo appuntamento venerdì 8 febbraio 2013 ore 17

“Venerdì: storia. Percorsi sul filo della memoria” - Nuovo appuntamento venerdì 8 febbraio 2013 ore 17

Proseguono gli incontri intitolati “Venerdì: storia. Percorsi sul filo della memoria” promossi dalla Biblioteca civica di Bassano del Grappa in collaborazione con le associazioni A.N.P.I., A.V.L. e 26 Settembre.

Venerdì 8 febbraio alle ore 17.00, in occasione della Giornata del Ricordo in memoria delle vittime delle foibe e dell' esodo giuliano-dalmata , il prof. Vittorio Andolfato introdurrà la visione del film “La città dolente” del regista Mario Bonnard, una pellicola realizzata nel 1949 che rappresenta l’unico contributo cinematografico sul dramma dell’esodo degli italiani dall’Istria. Girato nell’autunno del 1948, il film è quasi contemporaneo a quegli storici avvenimenti, una sorta di documentario in presa diretta che aiuterà a ricostruire gli episodi seguiti al trattato di pace di Parigi tra l’Italia e le potenze vincitrici che aveva decretato la cessione dell’Istria e di gran parte della Venezia Giulia alla Jugoslavia. Racconta la storia di Berto, un operaio italiano di Pola che, convinto da un amico, nonostante la partenza della stragrande maggioranza dei suoi concittadini e anche di sua moglie e del figlioletto, decide di restare. Ma poco tempo dopo, Berto si ritrova disilluso, amareggiato, senza lavoro. Per aver manifestato apertamente il suo dissenso nei confronti del nuovo sistema, viene arrestato e inviato in un campo di concentramento per essere “rieducato”. Riesce a fuggire e a raggiungere la costa. Trovata una barca, cerca di dirigersi verso l’Italia, ma le guardie di frontiera lo uccidono con una raffica di mitragliatrice. Il film si avvale della sceneggiatura di tre nomi famosi: Federico Fellini, Anton Giulio Majano e Aldo De Benedetti; e della fotografia dell’allora giovanissimo Tonino Delli Colli.

Vi sarà anche la possibilità di visitare in biblioteca la mostra intitolata “Sulla giacca ci scrissero IMI”, dedicato agli internati militari italiani. La mostra si compone di oggetti, mai prima esposti, appartenuti a bassanesi che sperimentarono quelle dolorose vicende e di materiali dell’archivio comunale. Vi si trovano esposti alcuni oggetti particolarmente emozionanti come la gavetta di campo appartenuta a Emilio Lunardi di Enego, internato militare nello Stammlager di Hagen Haspe in Germania, il suo libro di preghiere, lo stemma della ditta dove svolgeva i lavori forzati, e la corrispondenza con la famiglia. Particolarmente toccanti anche i quattro quadernetti, che registrano con minuzia di particolari tutti i fatti accaduti, e scritti per mano del bassanese Gino Comis (Bassano del Grappa 1908-82), internato in Polonia e in Germania dopo l’8 settembre 1943. La mostra è visitabile in biblioteca fino al 23 febbraio nei consueti orari di apertura del servizio (lunedì 14.30-18.30; da martedì  sabato 9.00-18.30).

Per informazioni: Biblioteca civica – Galleria Ragazzi del ’99 (via Museo) – tel. 0424/519920 – biblioteca@comune.bassano.vi.it

Pubblicato e aggiornato: martedì, 05 febbraio 2013