Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Sport a Bassano: una mostra in occasione dei Giochi Olimpici di Londra

Sport a Bassano: una mostra in occasione dei Giochi Olimpici di Londra

Dal prossimo 27 luglio fino al 12 agosto si svolgeranno a Londra i Giochi della XXX Olimpiade, un evento che la Biblioteca civica di Bassano ha pensato di celebrare in varie forme. Da oggi è visitabile una curiosa mostra dedicata alla storia dello sport a Bassano a partire dal XVII secolo fino ai giorni nostri: una storia gloriosa che ha coinvolto l’intera città in un proliferare di associazioni, gare, competizioni di livello regionale e nazionale anche negli anni bui delle due guerre mondiali. Un fiorire di atleti che hanno portato il nome di Bassano nel mondo: dal ciclismo all’ippica, dall’automobilismo al calcio, fino alle glorie olimpiche di Los Angeles 1984, quando Gabriella Dorio conquistò l’oro mondiale nei 1500 m.

Ma la mostra parte da lontano, quando fin dal ‘700 il gioco più in voga era quello del pallone col bracciale, derivato dalla pallacorda , affermatosi in Italia già a partire dal XVI secolo e per più di quattro secoli protagonista indiscusso degli sport nella penisola italiana. Anche a Bassano lo si giocava in contrada de’ Guadagnini, come testimoniato dalle regole, esposte in mostra, che fissavano le norme da osservarsi da parte di giocatori e spettatori, e gli antichi bracciali in legno di noce, che venivamo impugnati dai giocatori per il lancio della palla di cuoio.

Un raro dipinto di fine ‘700 - inizio ‘800 di autore ignoto, conservato nei depositi del Museo ed esposto per l’occasione, raffigura una partita di pallone a Bassano con giocatori in costume d’epoca. A completare il tutto una rara edizione del 1786 del dramma eroicomico di Alessio Lelli intitolato “I pastorelli erranti ossia Il giuoco del pallone dramma” dedicato al nobile signore Antonio Negri Meazzi di Bassano.

Interessanti anche gli statuti d’epoca fascista delle associazioni dopolavoristiche cittadine, le foto del Concorso Ippico tenutosi nel 1922 e degli atleti della Fides et Robur, che nel 1923 parteciparono al Convegno internazionale di ginnastica di Parigi, classificandosi primi nella gara d’assieme.

Per quanti invece vogliono vivere le emozioni sportive delle prossime settimane in maniera originale, potrà essere interessante seguire i suggerimenti di lettura proposti dalla Biblioteca, dal titolo “Campioni di parole”: romanzi, saggi e racconti sullo sport e sulle vicende di atleti, reali o immaginari, che hanno emozionato il pubblico di tutti i tempi.

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 25 luglio 2012