Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Risparmio energetico negli edifici comunali e impianti illuminazione pubblica

Risparmio energetico negli edifici comunali e impianti illuminazione pubblica

Al fine di contenere il consumo energetico nel suo complesso, l’Amministrazione comunale ha approvato le linee d’indirizzo da attuare per ridurre sia i consumi di energia elettrica degli impianti d’illuminazione pubblica, sia i consumi di gas metano ed elettricità relativi alla climatizzazione degli edifici.

In merito all’illuminazione pubblica è stato stabilito l’incremento dell’utilizzo di orologi astronomici per la regolazione automatica dei quadri di accensione, che permettono la programmazione in base all’ora o alle condizioni di alba o tramonto, con la possibilità di anticipare o posticipare l’accensione e lo spegnimento degli impianti. È previsto inoltre lo spegnimento dei lampioni tra le 2 e le 6 del mattino presso tutti gli impianti, con l’esclusione della viabilità principale del centro storico. Dove non è attuato lo spegnimento totale, tra le 23 e le 5 del mattino sarà attuata un’accensione alternata, e resterà sempre in funzione l’illuminazione nei pressi di rotatorie, spartitraffico e altri ostacoli altrimenti non visibili. Proseguiranno, infine, le sostituzioni delle vecchie lampade con nuove tecnologie a led e la sistemazione degli impianti elettrici per migliorarne l’efficienza.

Per ridurre i consumi di gas metano utili al riscaldamento di edifici pubblici e scuole, si adotteranno due misure: la riduzione delle temperature a 15 gradi in orario extra lavorativo ed extra scolastico, e il mantenimento di una temperatura diurna invernale media, non superiore a 19 gradi.

Per contenere i consumi di energia elettrica dovuti alla climatizzazione estiva di strutture pubbliche e scuole, infine, si provvederà allo spegnimento totale in orario extra lavorativo ed extra scolastico e la temperatura media diurna estiva non dovrà essere inferiore a 27 gradi.

Nelle aree espositive museali, le temperature continueranno a essere correlate alla buona manutenzione delle opere esposte.

Pubblicato e aggiornato: martedì, 03 maggio 2022