Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Riduzione delle rette degli asili nido e delle scuole di infanzia

Riduzione delle rette degli asili nido e delle scuole di infanzia

«Con delibera di giunta dello scorso martedì è stata data una prima risposta concreta alle famiglie, che vedranno ridotto, in modo importante, il costo delle rette degli asili nido e delle scuole dell’infanzia, da settimane costrette alla chiusura forzata».

E’ questo il commento dell’assessore alle Politiche Giovanili, Mariano Scotton, in merito ai primi interventi decisi dalla giunta comunale di Bassano, a sostegno delle famiglie colpite dalle difficoltà imposte dall’emergenza coronavirus.

«Il contributo comunale, che  terrà conto anche degli eventuali interventi statali e regionali - continua Scotton - è stato il frutto di un’importante lavoro svolto dagli uffici dell’Assessorato alle Politiche giovanili che nei giorni scorsi ha effettuati  una preziosa analisi del numero di bambini  che frequentano le scuole di infanzia paritarie, i nidi e le sezioni primavera (0-3 anni)». Complessivamente  645 bambini suddivisi tra 418 bimbi delle scuole d’infanzia paritarie,126 degli asili nido comunali, 87  degli asili nido privati a cui si aggiungono le 3 sezioni primavera. Per ciascuno è stato recuperato l’importo mensile pagato, tenendo anche conto dei bonus Inps previsto per chi frequenta i nidi e assegnato dalle famiglie a seconda dell’Isee (bonus assente invece per le scuole dell’infanzia)».

«Attualmente, è previsto che le scuole e i nidi rimangano chiuse fino al prossimo 3 aprile, ma non è escluso che l’emergenza sanitaria venga ulteriormente prorogata - conclude Scotton - e di conseguenza non escludiamo di dover valutare ulteriori interventi. Al momento, però, già  con questo primo intervento siamo convinti di aver dato una risposta alle famiglie bassanesi con figli fino ai 6 anni». 

Pubblicato e aggiornato: giovedì, 19 marzo 2020