Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Ponte degli Alpini - Pervenuta al Comune la delibera dell’Autorità Nazionale Anticorruzione

Ponte degli Alpini - Pervenuta al Comune la delibera dell’Autorità Nazionale Anticorruzione

L’Autorità Nazionale Anticorruzione, chiamata a vigilare anche sugli iter amministrativi dei lavori pubblici, ha trasmesso al Comune di Bassano del Grappa la delibera relativa alle istanze inviate da parte della ditta Vardanega all’indomani della risoluzione contrattuale in danno, sulla quale si è già pronunciato il Tribunale di Vicenza, dando ragione al Comune.

Le questioni sollevate riguardavano tre punti: la bontà del progetto di restauro; la disponibilità del materiale, in particolare del legno; la disponibilità della spalla Nardini.

Dopo una attenta disamina, l’Autorità evidenzia che il progetto è adeguato all’importanza e alla delicatezza del monumento e che le competenze messe in campo sono all’altezza del compito affidato.

Non si evidenziano particolari problemi nemmeno per quanto riguarda i materiali lignei, in quanto il progetto asserisce che l’impresa in accordo con la Direzione Lavori e il collaudatore può proporre una fornitura che possa soddisfare i requisiti di resistenza definiti dal progettista, cosa che si sta verificando concretamente in queste settimane con la ditta incaricata Inco.

Infine, per quanto riguarda la spalla Nardini, l’Anac evidenzia che la disponibilità dell’area prevista dalla convenzione, che avrebbe dovuto essere già risolta, si inserisce in un rapporto con la proprietà che prevede delle verifiche prima di concordare eventuali interventi di rinforzo e chiede che questa situazione venga definita quanto prima per evitare prolungamenti dei tempi di cantiere.

L’Anac chiede di essere ulteriormente informata di come procedono le suddette verifiche e il cantiere. Emerge inoltre dalla delibera di Anac che nessuno degli elementi portati hanno giustificato l’inadempienza del precedente appaltatore.

Dichiarano il Sindaco Riccardo Poletto e l’Assessore Roberto Campagnolo: “Fermo restando che l’Amministrazione comunale fornirà in tutte le sedi ulteriori elementi di spiegazione e giustificazione del proprio operato, si conferma massimo impegno per portare a termine i lavori di restauro come sta concretamente avvenendo in queste settimane”.

Pubblicato e aggiornato: giovedì, 24 gennaio 2019