Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Polizia locale - Affidato al comandante Giovanni Scarpellini l’incarico per valutare la fattibilità di un comando sovracomunale

Polizia locale - Affidato al comandante Giovanni Scarpellini l’incarico per valutare la fattibilità di un comando sovracomunale

La Giunta comunale di Bassano ha deliberato di affidare al comandante Giovanni Scarpellini, attuale direttore della Polizia Locale dei Consorzi di Polizia Locale “Nordest Vicentino” e “Alto Vicentino”, l’incarico di analizzare preliminarmente la fattibilità e la funzionalità, sia in termini di efficienza del servizio, sia con riferimento ai costi di gestione, della realizzazione di un Comando di Polizia Locale sovracomunale che coinvolga i Comuni di Bassano del Grappa, Pove del Grappa, Solagna e  Valbrenta ed incardinato nell’Unione Montana del Brenta. 

L’incarico, a titolo gratuito, avrà la durata massima di 6 mesi.

Il comandante Scarpellini valuterà la possibilità di trasferire la funzione di Polizia Locale dai singoli comuni all’Unione Montana stessa che, in caso di giudizio affermativo, trasferirebbe la sua sede a Bassano del Grappa.

«Se gli esiti dello studio affidato confermeranno la fattibilità del progetto, la presenza sul territorio bassanese di un Comando sovracomunale  - commenta il sindaco, Elena Pavan - porterebbe con sé indiscutibili vantaggi come l’autonomia gestionale e assunzionale. Potremmo garantire una maggiore copertura e un maggiore controllo del territorio bassanese e aumentare anche il numero degli agenti in servizio (6 i nuovi vigili che verranno assunti solo a Bassano nel 2020). Senza contare che, mantenendo la forma dell’Unione avremmo ancora accesso ai fondi di confine». 

«Inizialmente il nuovo Comando sovracomunale - conclude Elena Pavan - sarebbe composto dai Comuni aderenti all’Unione Montana ma niente esclude che possano, in un secondo momento, aderire al progetto  anche altri territori del Bassanese».

Pubblicato e aggiornato: lunedì, 25 novembre 2019