Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Nasce a Bassano l'apiario didattico urbano

Nasce a Bassano l'apiario didattico urbano

Oggi, 20 maggio, si celebra la Giornata Mondiale delle api, istituita nel 2017 dall'Assemblea Generale dell’Onu per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza degli impollinatori, sulle minacce che affrontano e sul loro contributo allo sviluppo sostenibile.

Anche Bassano vuole dare il suo apporto alla salvaguardia di questi preziosi insetti, dando vita ad un progetto, già allo studio da diversi mesi da parte dell’assessorato all’Ambiente con il contribuito del consigliere Nicola Schirato. 

Il progetto, ormai prossimo all’approvazione della Giunta comunale, prevede la realizzazione di un vero e proprio “Apiario didattico urbano”, gestito dal Gruppo Apicoltori di Marostica (gruppo affiliato all’Associazione regionale apicoltori del Veneto).

L’iniziativa nasce dalla doppia volontà di sensibilizzare l’opinione pubblica sul grave problema della scomparsa delle api, indispensabili per l’impollinazione di oltre il 70% dei nostri alberi da frutto, nonché sull’opportunità di far conoscere da vicino ai cittadini la realtà degli apicoltori. 

Già individuate le aree destinate ad ospitare il progetto: il terrazzamento dell’Urban center e il Monte Crocetta. Nel primo caso saranno disposte 5 arnie vuote con i colori giallorossi della città, ben visibili dal Ponte Vecchio e uno striscione con la scritta “Save the bees”, motto universalmente usato per sensibilizzare sull’estinzione delle Api. Gli spazi interni ed esterni dell’Urban Center saranno inoltre impiegati per lezioni didattiche e corsi. 

La seconda area destinata ad ospitare il progetto sarà invece, come detto, il Monte Crocetta: in questo bellissimo polmone verde della città verranno disposte altre 5 arnie giallorosse, questa volta contenenti le api, posizionate in sicurezza con apposita recinzione e custodia. Qui gli insetti verranno controllati quotidianamente dagli apicoltori che terranno lezioni ai cittadini e agli studenti, per insegnare loro tutti i segreti delle api.

«Siamo convinti dell’importanza di questo progetto - spiegano l’assessore Viero e il consigliere Schirato - che, siamo certi, riuscirà  ad appassionare bassanesi e turisti. Un modo diverso per manifestare la sensibilità dell’Amministrazione verso la natura e l’ambiente che permetterà a tutti di conoscere un mondo complesso quanto affascinante com’è quello delle api».

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 20 maggio 2020