Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Lettere autografe di Filippo Marinetti in mostra presso la Biblioteca civica di Bassano del Grappa

Lettere autografe di Filippo Marinetti in mostra presso la Biblioteca civica di Bassano del Grappa

In concomitanza con la grande mostra “Novecento Italiano. Passione e collezionismo” ospitata nelle sale del Museo civico, la Biblioteca propone un percorso attraverso quattro autori significativi del ‘900 letterario italiano (Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Pier Paolo Pasolini, Primo Levi ed Eugenio Montale) e una piccola mostra dedicata a prime edizioni di inizio ‘900 di scrittori come Montale, Ungaretti, Papini, Bontempelli ed altri.

Accanto a queste vengono esposte per la prima volta alcune lettere autografe del poeta e scrittore Filippo Tommaso Marinetti (1876–1944), fondatore del Movimento Futurista,  indirizzate al “poeta futurista” Mario Bètuda, e conservate nei depositi della Biblioteca. Complessivamente si tratta di 24 lettere risalenti agli anni 1911-1917, nelle quali lo scrittore si rivolge a Bètuda, pseudonimo di Umberto Medici, parlandogli delle Serate Futuriste, durante le quali venivano declamati i testi degli scrittori aderenti al movimento, e dei molti progetti artistici che ribollivano in quegli anni, tra cui la pubblicazione della prima antologia di poesia futurista.

Le poesie di Mario Bètuda, in parte conservate in Biblioteca in versione manoscritta e dattiloscritta, figurano infatti in questa prima antologia poetica pubblicata a Milano dalle Edizioni Futuriste nel 1912 con il titolo I poeti futuristi: Libero Altomare, Mario Betuda, Paolo Buzzi,  Enrico Cardile, Giuseppe Carrieri, Enrico Cavacchioli, Auro d'Alba, Luciano Folgore,  Corrado Covoni,  G. Manzella-Frontini, F.T. Martinetti, Armando Mazza, Aldo Palazzeschi.

Si tratta di uno spaccato della vita artistica e letteraria del ‘900 di fondamentale importanza, di cui la Biblioteca cittadina di pregia di essere custode.

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 24 ottobre 2012