Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » La Giunta comunale ha approvato il Piano Esecutivo di Gestione e il Piano della Performance

La Giunta comunale ha approvato il Piano Esecutivo di Gestione e il Piano della Performance

Dopo l’approvazione da parte del Consiglio comunale delle Linee Programmatiche di Mandato per il periodo 2019/2022, del Bilancio di previsione 2020/2022 e del Documento Unico di Programmazione (DUP), la Giunta comunale ha approvato nel corso dell’ultima seduta il Piano Esecutivo di Gestione e il Piano della Performance per il triennio 2020/2022.

Quest’ultimo, particolarmente strategico per la realizzazione dei progetti che l’Amministrazione comunale desidera realizzare, individua gli obiettivi assegnati ai dirigenti e alla struttura comunale e pone in essere una innovativa forma di programmazione dal punto di vista operativo ed esecutivo. La redazione del Piano è impostata sulla base delle linee guida n.1/2017 emanate dal Dipartimento della Funzione Pubblica, con il rispetto delle prescrizioni delle stesse  linee guida in tema di contenuto minimo del Piano della Performance. Il documento indica infatti in maniera schematica gli obiettivi strategici, le aree cui sono stati affidati e i dirigenti chiamati a realizzarli con la stretta collaborazione degli uffici.

Le azioni previste, intendendo con azioni i macroinsiemi in cui sono stati collocati i progetti strategici, sono cinque: il cittadino; la città; Bassano e il territorio; urbanistica, economia e ambiente; il Municipio, e corrispondono nella sostanza alla suddivisione inserita nelle Linee programmatiche dell’Amministrazione comunale.  

Si tratta dunque di uno strumento fondamentale per tradurre il programma di mandato in azioni precise e per definire i risultati attesi da conseguire e da utilizzare per la costruzione di obiettivi operativi/gestionali.

All’interno del Piano della Performance ogni traguardo posto dall’Amministrazione viene declinato in modo preciso, misurabile e valutabile attraverso indicatori legati al periodo di esecuzione, al raggiungimento e alle modalità di esecuzione. Vengono quindi assegnati gli obiettivi gestionali trasversali di ente, gestionali competitivi per ciascuna area coinvolta e gestionali di mantenimento.

Il piano tiene naturalmente conto delle risorse in termini di personale e di strumenti assegnati agli uffici e prevede un monitoraggio costante, in corso d’anno e di triennio, per quanto riguarda i risultati attesi e i tempi di realizzazione.

Il 2020 rappresenta una fase “propedeutica e sperimentale” a successive valutazioni circa la situazione dell’ente, per poter porre in essere concrete azioni (a breve, medio e lungo termine) di riorganizzazione della macchina amministrativa comunale, per renderla ancora più efficiente, razionale, moderna e al passo con avanzati modelli organizzativi della Pubblica Amministrazione.

La volontà dell’Amministrazione è quella di avviare una fase di riorganizzazione, efficientamento e misurazione delle capacità esecutive dell’ente in tutti i suoi ambiti, con particolare attenzione e propensione all’innovazione, alla digitalizzazione e alla reingegnerizzazione dei processi per ottimizzare e semplificare la macchina comunale e raggiungere l’obiettivo maggiore: una Amministrazione Amica.

Tutto ciò rappresenta un primo passo concreto verso l’introduzione di una filosofia produttiva innovativa – applicata per la prima volta al Comune di Bassano – finalizzata ad ottenere risultati di ottimizzazione e semplificazione dell’azione amministrativa.

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 12 febbraio 2020