Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » La Giunta comunale approva due delibere relative ai Musei civici

La Giunta comunale approva due delibere relative ai Musei civici

La Giunta comunale ha approvato due delibere relative ai Musei civici: la prima riguarda la scelta di concludere un accordo con la Fondazione Canova per le celebrazioni canoviane del 2020, 2021, 2022 e la revoca della sospensione per il concorso di Direttore dei Musei civici; la seconda di indirizzo per quanto concerne l’organizzazione di una mostra dedicata ad Antonio Canova e William Kentridge.
Lo scorso anno, valutata la tendenza da parte delle organizzazioni museali del panorama nazionale a costituire reti organizzative e collaborazioni per aumentare la qualità dell’offerta culturale rendendola più attrattiva, il Comune di Bassano aveva stabilito di valutare la fattibilità del convenzionamento con altri soggetti gestori di musei o di beni culturali per l’elaborazione di un programma di valorizzazione congiunta dei rispettivi patrimoni culturali.
A tal proposito era stato affidato un incarico esterno alla dottoressa Chiara Casarin per verificarne la fattibilità ed era stata sospesa la procedura selettiva per l’assunzione a tempo determinato del Direttore scientifico dei musei della città. Una scelta che poggiava sulla considerazione che fosse propedeutico all’individuazione della figura cui compete la programmazione culturale del museo, verificare la fattibilità del convenzionamento con altri soggetti gestori di musei o di beni culturali, così da individuare il bacino culturale da valorizzare.
Grazie anche al lavoro di relazione e tessitura profuso da Chiara Casarin in questi mesi, il Museo di Basano e la Gypsoteca Conova integreranno quindi la loro offerta culturale in relazione alle celebrazioni di Canova, mettendo in rete sinergicamente risorse e competenze.
La qualità dell’offerta culturale generata da questi due bacini culturali in occasione delle celebrazione del maestro del Neoclassicismo sarà quindi rafforzata, dato che i due istituti culturali custodiscono tutte le testimonianze della fase genetica del processo creativo di Canova (disegni preparatori, bozzetti, statue in gesso); la Giunta comunale ha quindi stabilito di concludere un accordo con la Fondazione per disciplinare lo svolgimento in collaborazione elle attività relative alle celebrazione canoviane del 2020, 2021, 2022.
Dato che non è configurabile l’utilizzo in convenzione con la Fondazione Canova del direttore scientifico, per la natura non di ente locale della stessa e per il fatto che la tipologia dei beni culturali in convenzione è parziale rispetto alla totalità del patrimonio museale bassanese, di cui comunque è necessario assicurare la valorizzazione, la Giunta ha stabilito quindi di revocare la sospensione del concorso per la figura del Direttore e, appena le limitazioni di questo periodo lo permetteranno, si provvederà ad avviare le prove selettive.
“La cultura va avanti - spiega il Sindaco Elena Pavan – e tengo molto al fatto che, anche in questo periodo così particolare, la programmazione continui; lo stiamo facendo anche con Operaestate, preparandoci a varie soluzioni per lo svolgimento del festival. Non sappiamo ancora quando si potranno svolgere le prove concorsuali, ma nel frattempo abbiamo dato un incarico a Chiara Casarin per la realizzazione di una mostra molto importante, da tenersi tra il 2020 e il 2021, dedicata a William Kentridge, artista sudafricano noto per i suoi disegni ed i suoi film di animazione creati da disegni a carboncino, e Antonio Canova. Il nostro museo ospita in questo momento già due mostre che non sono ancora state visitate da nessuna persona, che alla riapertura potremo offrire al pubblico, ma saremo pronti in questo modo anche per la seconda parte dell’anno, con una esposizione che sarà inserita nelle celebrazioni canoviane, in condivisione con la fondazione di Possagno”.

Pubblicato e aggiornato: sabato, 11 aprile 2020