Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Istituito il primo tavolo tecnico del Cammini

Istituito il primo tavolo tecnico del Cammini

E’ stato istituito formalmente ieri il primo “Tavolo tecnico dei Cammini”, un gruppo di lavoro, voluto dall’Assessorato al Turismo con un obiettivo ben preciso: rivalutare tutti i percorsi già esistenti e idearne di nuovi, manutentarli, metterli in sicurezza,  svilupparli, farli conoscere e promuoverli a livello nazionale ed internazionale.  

Del tavolo tecnico, attualmente, fanno parte l’Amministrazione comunale con gli assessori Stefania Amodeo (Turismo), Tamara Bizzotto (Protezione Civile), Andrea Viero (Ambiente), Mariano Scotton (Sport e Istruzione) e Andrea Zonta (Lavori pubblici) e i consiglieri Nicola Schirato, Marina Bizzotto, Riccardo Torre e Giada Pontarollo. Oltre al Comune, presente al tavolo anche con lo Iat e l’Ufficio Turismo, fanno parte del nuovo gruppo di lavoro Paolo Bertoncello dell’Associazione di Volontariato Antincendio Boschivo Protezione Civile Colline Bassanesi, Loris Giuriatti in veste di esperto e guida escursionistica, il professor Angelo Chemin, l’Arciprete Abate di Bassano del Grappa, don Andrea Guglielmi, a nome della Fondazione Pirani Cremona, Gianfranco Cinel dell’Associazione Nordic Walking e la guida turistica Jacopo Longo. 

Il primo incontro, tenutosi mercoledì in videoconferenza, è servito per porre le basi di un lavoro che si preannuncia impegnativo ma ricco di opportunità. «Quello di dare vita ad un progetto organico sui Cammini - spiega il sindaco, Elena Pavan - è un obiettivo molto sentito dall’Amministrazione, come dimostra la presenza, nel tavolo, di 9 tra assessori e consiglieri comunali». L’impegno del tavolo è quello di ritrovarsi,  con un più ristretto gruppo di lavoro, ogni tre settimane per confrontarci costantemente sui temi pratici da affrontare. «La Regione - spiega l’assessore al Turismo, Stefania Amodeo -  ha annunciato la volontà di dare vita ad un bando dedicato proprio ai cammini del Veneto e dobbiamo farci trovare pronti per quando sarà  indetto. I progetti sono già molti ad iniziare dall’ideazione di nuovi percorsi, primi tra tutti, il Cammino di S. Cristoforo (al quale stiamo lavorando con la Fondazione Pirani, la Via del Brenta e un terzo Cammino da individuare sul Massiccio del Grappa». «Ovviamente continua Stefania Amodeo - tra le prime azioni possibili c’è la sistemazione e il completamento dei cammini già esistenti, come quelli inseriti nel progetto Aquas. Siamo certi che il turismo dei Cammini possa essere una grande opportunità per tutto il nostro territorio e per questo vogliamo lavorare a progetti interterritoriali e con il contributo di tutti i soggetti interessati». Il tavolo Nel processo, verranno coinvolte anche le categorie economiche, che hanno già dimostrato di essere interessate allo sviluppo dei cammini, con l’avvio di progetti concreti. 

Pubblicato e aggiornato: giovedì, 07 maggio 2020