Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Innovation Lab - Al via la fase attuativi del progetto per la diffusione della cultura digitale

Innovation Lab - Al via la fase attuativi del progetto per la diffusione della cultura digitale

Primo incontro operativo ieri mattina in Municipio a Bassano del Grappa tra tutti i soggetti – Comuni, associazioni di categoria e università – che partecipano all’Innovation Lab e sono al lavoro per la realizzazione di iniziative finalizzate alla diffusione di palestre digitali e della cultura di open data.
“Abbiamo formalizzato la composizione della cabina di regia, del comitato scientifico, del gruppo esecutivo e dell’unità di controllo, come previsto dal progetto, e abbiamo deciso di procedere con la fase attuativa – spiega l’assessore Roberto Marin - In realtà la Regione avrebbe concesso la possibilità di una proroga, ma la volontà di tutti i soggetti che partecipano all’Innovation Lab è quella di partire comunque il prima possibile, anche perché la formazione e l’informazione per le aziende e i cittadini in questo ambito è davvero fondamentale. Ne abbiamo avuto prova in questo periodo: l’emergenza Covid-19 ha evidenziato la necessità di avvicinare in particolare le piccole aziende, le meno strutturate, al mondo digitale. Anche i cittadini, costretti a rimanere in casa, hanno potuto verificare l’importanza della formazione digitale, quindi la nostra volontà è di procedere senza alcuna interruzione”.
La fase attuativa prevede che il gruppo esecutivo proceda con le gare necessarie ad acquisire sul mercato i servizi previsti dal progetto, che sono: animazione ed informazione, servizi di assistenza specialistica, comunicazione, hardware e software, arredi, creazione o gestione di Innovation lab con palestre.
Un budget totale di 700.000 euro che permetterà di promuovere la cultura digitale ad ampio raggio su tutto il territorio.
“Come Comune capofila ci siamo presi l’incarico di fare da coordinamento – sottolinea l’assessore Marin - e, recependo la forte volontà dei 15 Comuni partecipanti, in rappresentanza di circa 161.000 abitanti, lavoreremo per concretizzare la volontà del comprensorio bassanese di dare priorità strategica a questo progetto”.

Pubblicato e aggiornato: venerdì, 12 giugno 2020