Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Il giovane e virtuoso pianista coreano Dong Kyu Kim porta un programma intenso di Schumann, Beethoven e Stravinsky

Il giovane e virtuoso pianista coreano Dong Kyu Kim porta un programma intenso di Schumann, Beethoven e Stravinsky

Sabato 4 agosto alle ore 21.00 al Chiostro del Museo di Bassano del Grappa il giovane pianista coreano vincitore del prestigioso concorso pianistico “Repubblica di San Marino” propone al pubblico un programma musicale d’eccellenza.

La serata è inserita nel ricco cartellone di Operaestate Festival Veneto , il festival promosso dalla Città di Bassano del Grappa con la Regione del Veneto e le altre città palcoscenico, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Provincia di Venezia– Reteventi Cultura, e le aziende del Club Amici del Festival.

Giovane e virtuoso pianista Dong Kyu Kim nasce in Corea nel 1986 ed inizia lo studio del pianoforte presso la Yewon Art School di Seul dove rimane fino al 2001. In seguito continua la sua formazione alla Seul Arts High School e all’Università nazionale delle arti della stessa città. Nel 2008 si trasferisce ad Hannover dove continua tutt’ora a studiare presso la Hochschule für Musik und Theater.

Dal 2002 Dong Kyu Kim ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali, ottenendo numerosi riconoscimenti e premi, tra cui il primo premio al concorso di Seul “Korea Music Competition”, “Inje Music Competition”, “Samik Music Competition” ed il secondo premio con primo premio non assegnato all’“International Jeunesses Musicales Competition” di Belgrado.

Si è esibito inoltre come solista in Corea, Francia, Spagna e Germania, e con orchestre tra cui la “Knua Youth Symphony Orchestra” e la “TJB Symphony Orchestra” in Corea.

Dong Kyu Kim sabato proporrà al pubblico un programma che si apre con  “Kreisleriana (op. 16)”, un ciclo di brani per pianoforte composto nel 1838 da Robert Schumann, considerato un’opera chiave della letteratu­ra pianistica romantica.

A seguire  la So­nata n. 101 di Beethoven, tra le ultime composte dal grande genio e tra le più mature e più alte composizioni mai scritte per pianoforte solo. Per una conclusione in grande stile Dong Kyu Kim sceglie il pianismo percussivo e brillantissimo dei tre movimenti dall’opera Petrouchka di Stravinsky.

In caso di maltempo il concerto si terrà all’interno del museo Civico. Informazioni e prenotazioni Biglietteria Operaestate tel. 0424524214

Pubblicato e aggiornato: venerdì, 03 agosto 2012